Cerca

La Gazzetta del Mezzogiorno

11 dicembre 2013
Strenne Informazioni, foto, mappe e curiosità nella nuova edizione della guida a cura di Lino De Matteis
Tappa dopo tappa in terra salentina
Storia e tradizioni fra feste, sagre e paradisi culinari
di DINO LEVANTE


Dice bene Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce: «Chi va in un luogo ha bisogno di orientarsi e di procedere ad una prima conoscenza del luogo stesso; chi un luogo lo ha già conosciuto vuole ritornarci, lo fa, crediamo, con la voglia di approfondire le conoscenze del passato e aggiungerne di nuove e sempre più precise». Lo scrive nella sua stimolante presentazione alla seconda edizione della strenna natalizia «I luoghi da scoprire. Lecce e Salento 2014. Viaggiare bene nei 97 Comuni di Terra d’Otranto» (Glocal Editrice, 432 pagine, 20 euro), a cura di Lino De Matteis, con la collaborazione di Sara De Francesco e Grazia Pia Licheri, e con le foto di Eduardo De Matteis e Claudio Longo.
Migliaia di informazioni, centinaia di belle foto, decine di mappe stradali: tutto il Salento in una mano, nella guida dal pratico formato tascabile, è un compendio ragionato e organizzato di tutto ciò che di interessante c’è da sapere, da vedere e da fare in Terra d’Otranto. Dati statistici, notizie storiche, monumenti e chiese, arte e cultura, siti archeologici, curiosità e aneddoti, eventi, feste e sagre, dove mangiare, dove dormire, dove fare acquisti e dove divertirsi: preziose nozioni per immergersi nel cuore del barocco, tra storia, tradizioni e bellezze naturali.
La Valle della Cupa, le Serre Salentine, le Terre dell’Arneo, la Grecìa Salentina, grotte preistoriche, cripte, frantoi ipogei, un lungo elenco di realtà ambientali e storiche da ammirare, da amare; uno scrigno profondo di beni preziosi, una rara ricchezza storica, culturale e ambientale apprezzata soprattutto dai turisti ma, spesso, sconosciuta agli stessi salentini.
La cadenza annuale della guida consente un aggiornamento continuo dei dati e una costante aderenza alla realtà turistica del Salento. «Uno sforzo editoriale considerevole – dice De Matteis – che, crediamo, sarà apprezzato dai lettori. Il vantaggio è che ci consente di continuo la implementazione qualitativa dei contenuti, grazie anche agli utili input che ci arrivano dai lettori, dagli operatori del settore e dai turisti stessi».
La guida oltre al capoluogo, racconta allo stesso modo tutti i comuni della grande provincia, offrendo una visione d’insieme delle risorse turistiche salentine. La conoscenza dei luoghi è arricchita da un inserto sugli splendidi Cortili di Lecce, da uno speciale fotografico sul Salento, e poi racconti, storielle, leggende e usanze locali che rendono più gustosa e piacevole la lettura.
Dino Levante

Copyright Glocal Editrice