Cerca

CRONOLOGIA DI UN GIALLO/ 2008

Peppino Basile

L'ASSASSINIO
di PEPPINO BASILE
A UGENTO

La vicenda attraverso
i titoli dei giornali
L'uccisione del consigliere comunale e provinciale dell'Idv, nella notte tra il 14 e il 15 giugno 2008, ha sconvolto la cittadina del Capo di Leuca. Al di là del movente, dei killer e dei mandanti, non ancora individuati, l'assassinio ha messo in luce un clima di intimidazioni, di paura e di omertà, con nuove minacce di morte al parroco don Stefano Rocca e azioni dimostrative contro politici e imprenditori.
2008 - 2009 - 2010 - 2011 - 2012 - 2013 - 2015



16 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Giallo/ Giuseppe Basile era consigliere provinciale e comunale di Ugento. Indagini in tutte le direzioni
MASSACRATO A COLTELLATE SOTTO CASA
----------
Il delitto di Ugento/ Senza scampo/ Il killer è uscito dall’oscurità non appena la vittima è scesa dalla sua automobile. L’arma usata per uccidere/ Un coltello dalla lama sottile che però non è stato ancora trovato. Volevano ucciderlo/ Un colpo alla fronte, uno alla spalla e poi gli altri, tutti al torace
MASSACRATO SOTTO CASA CON OTTO COLTELLATE
Agguato mortale nel cuore della notte a Ugento contro il consigliere provinciale Giuseppe Basile. Carattere irruente, aveva 61 anni ed era esponente dell’Italia dei valori
----------
La denuncia/ Gli episodi risalirebbero al 2004 il primo e a pochi mesi fa il secondo
«MINACCIATO CON PROIETTILI E CON LA TESTA DI UN ANIMALE»
Carlo Madaro ha messo al corrente gli inquirenti dei due precedenti. «Il motivo delle intimidazioni non lo conosco. Lui era imprenditore e politico; non so da dove sia maturato il delitto»
----------
Il ritratto/ Pronto a dare battaglia ogni volta che vedeva ingiustizie o ambiguità
«UN POLITICO SENZA PELI SULLA LINGUA»
----------
Le testimonianze
«UN GRIDO E SIAMO CORSI, MA ERA MORTO»
----------
Il parroco
DON STEFANO ROCCA: «MOLTO STRANO CHE NON SIA ANDATO DAL PAPA A LEUCA»
----------
Le indagini/ Le forze dell’ordine scandagliano gli ultimi giorni di vita del consigliere. Le prime ipotesi/ Due, al momento, le piste battute: dalla vendetta passionale alla pista politica. Il dolore dei colleghi/ Tanti i messaggi di cordoglio arrivati dopo l’assurdo e inspiegabile assassino
GLI INQUIRENTI CERCANO LA CHIAVE DELL’OMICIDIO IN DUE AGENDE DI BASILE
----------
Il sindaco/ Eugenio Ozza risponde alle dichiarazioni di Carlo Madaro
«NON SI PUO’ INFANGARE LA CITTA’, LEGANDO L’EPISODIO A UNA BATTAGLIA POLITICA»
----------
PELLEGRINO INCREDULO: «PEPPINO MI MANCHERA’»
«Spero che non ci sia nessun movente politico». «Un agguato: l’assassino lo ha aspettato fino a notte fonda, sapendo che, prima o poi, sarebbe arrivato con la sua auto»
----------
Le reazioni
«NON MERITAVA DI MORIRE IN QUEL MODO COSI’ ATROCE»
----------
«UN OMICIDIO CHE SGOMENTA»
Zazzera: «Era un attivista energico e determinato»
----------
«UN POLITICO TUTTO D’UN PEZZO»
Di Pietro non crede alla rapina o all’agguato. La solidarietà di Veltroni. Latorre: «E’ stato un atto di atroce gravità». Il ministro Rotondi: «La mia solidarietà a Di Pietro». Lombardo: «Vicini all’Idv e alla sua famiglia»
----------
Commemorazione
COMUNE E PROVINCIA, CONSIGLI CONGIUNTI

La Gazzetta del Mezzogiorno

Salento sotto choc/ Agguato nella notte tra sabato e domenica, coltellate sotto casa
IL MISTERO DI UGENTO
Ucciso consigliere provinciale dipietrista: caccia al movente. I vicini: così è morto tra le mie braccia. Prevale la pista politica. Basile, esponente dell’Italia dei valori, era noto per le sue denunce contro sprechi e abusivismo. Di Pietro: non è un delitto comune
----------
IL PETTO NUDO DEI POLITICI DI PERIFERIA
----------
Puglia incredula/ Un omicidio che lascia sgomenti. L’Idv/ Il vertice del partito non crede possa trattarsi di un normale fatto di sangue. Si indaga sulle minacce ricevute. Il cordoglio della politica/ Il presidente della Regione Puglia vicino alla famiglia del consigliere provinciale dell’Italia dei valori. Le reazioni/ Dopo l’uccisione a coltellate del consigliere provinciale salentino dell’Idv: Madaro (Idv ed ex magistrato): era stato minacciato
DI PIETRO: NON E’ UN DELITTO COMUNE
Zazzera: abbiamo fiducia negli inquirenti. Pisicchio: ma non può essere la malavita organizzata. La solidarietà del portavoce nazionale dell’Idv, Leoluca Orlando. Le tante battaglie di legalità portate avanti dal consigliere ucciso
----------
Le reazioni/ Il sindaco di Ugento esclude collegamenti con l’attività politica
VENDOLA: ATTO CHE TURBA E CI SGOMENTA. MADARO: FU PIU’ VOLTE INTIMIDITO
----------
VELTRONI: SI FACCIA SUBITO PIENA CHIAREZZA
Latorre: un atto di atroce gravità. Occorre investire maggiori risorse sulla sicurezza dei cittadini
----------
Il delitto, mille perché/ Le urla, i soccorsi, la morte. Il movente/ La vittima s’interessava “troppo” dei risvolti economici della politica. Scartata la “pista” passionale. Le indagini/ Non sembra ci sia la mano della criminalità: ci sarebbe stata una breve lotta tra Basile ed i suoi aggressori. L’omicidio/ Molti i fendenti al torace: l’uomo è stato colpito davanti al cancello d’ingresso della sua abitazione. Lì lo attendevano i sicari
UGENTO, POLITICO UCCISO. E’ GIALLO
Agguato a coltellate nella notte: muore Giuseppe Basile, consigliere provinciale e comunale dell’Idv. Sulle ultime ore di vita di Giuseppe Basile si concentrano ora le indagini coordinate dalla procura di Lecce. «Non possiamo dire nulla, nel senso che non escludiamo al momento alcuna ipotesi», taglia corto il procuratore aggiunto di Lecce, Cataldo Motta. Una cosa appare certa: la vittima non aveva problemi di denaro
----------
Il personaggio/ Senza mezze misure
IL CARATTERE RIBELLE DI UN “MASANIELLO”
----------
Il vicino di casa/ Stefano Colitti è stato il primo a intervenire dopo il delitto
«RANTOLAVA IN UNA POZZA DI SANGUE, POI E’ MORTO TRA LE MIE BRACCIA»
----------
Il ritratto/ Dai primi passi nell’Msi all’Idv, una carriera politica tutta in salita
LE ULTIME BATTAGLIE IN CONSIGLIO CONTRO GLI SPRECHI E L’ABUSIVISMO
----------
Assassinato a Ugento con sei-sette coltellate il consigliere provinciale e comunale Peppino Basile. Un “Masaniello” inarrestabile
OMICIDIO ALL’OMBRA DELLA POLITICA
«Per farmi stare zitto», diceva, «devono uccidermi». In lotta contro abusivismo e “partito degli affari”
----------
Salento sotto choc/ Sangue a Ugento. Agguato sotto casa/ Peppino Basile, consigliere provinciale dell’Idv, era minacciato da tempo, ma non se ne curava. Di recente aveva preso ad occuparsi con una certa insistenza del problema dello smaltimento dei rifiuti. Sventato il tentativo di sbancare una zona di interesse paesaggistico nei pressi di un convento
SETTE COLTELLATE PER TOGLIERE DI MEZZO UN POLITICO CON LE MANI PULITE
«Per farmi stare zitto», diceva, «dovranno uccidermi». E così è stato, l’altra notte mentre si accingeva ad entrare nella sua abitazione
----------
Interviene il sindaco
«BISOGNA ESCLUDERE IL MOVENTE POLITICO»
«Finito lo scontro verbale si andava al bar e si scherzava»
----------
Il personaggio/ Niente sconti a Destra e a Sinistra
UN “MASANIELLO” SENZA TIMORI
----------
Separato da anni, coltivava qualche relazione sentimentale, ma in paese nessuno crede alla pista passionale
MOTTA: «NON ESCLUDIAMO ALCUNA IPOTESI»
E così dell’assassino si occupano due gruppi investigativi, «proprio per non tralasciare nulla». E c’è da dire che l’esponente dell’Italia dei valori non era sicuramente un soggetto ricattabile
----------
L’attività del consigliere sarà immediatamente passata al setaccio dagli investigatori
IN PERENNE LOTTA PER LA TRASPARENZA E CONTRO “IL PARTITO DEGLI AFFARI”
In politica da sempre, Peppino Basile era sempre rimasto fuori dal Palazzo. Fino al 2006, con la doppia elezione a Lecce e in paese, dove qualcuno lo considerava un “rompiscatole”
----------
Il racconto dell’assessore provinciale Carlo Madaro
«MI CONFIDO’ DI AVER SUBITO DUE INTIMIDAZIONI. GLI CONSIGLIA DI DNUNCIARE TUTTO»
----------
L’appello del parroco, don Stefano Rocca
«SI FACCIA AVANTI CHI HA ALZATO LA MANO OMICIDA»
----------
Le perplessità/ «Le modalità sembrano rimandare a vicende locali più che alla criminalità organizzata». Il ricordo/ «Uno dei consiglieri cui mi sentivo più legato. C’era una forte simpatia reciproca». Provincia/ Il presidente Pellegrino ha chiesto, per domani, una seduta congiunta dei Consigli provinciale e comunale
«NON VOGLIO CREDERE A PISTE POLITICHE»
«Sarebbe un grave imbarbarimento dal quale la nostra provincia ritengo sia lontana». «Giuseppe Basile era una voce critica ma non penso abbia potuto colpire grossi interessi»
----------
Ugento/ L’appello della Curia vescovile
«SI FACCIA GIUSTIZIA MA NON VENDETTA»
----------
La rabbia di Antonio Di Pietro. «Escludo che il crimine organizzato usi metodi di questo genere»
«PEPPINO ERA UN POLITICO TUTTO D’UN PEZZO CHE DENUNCIAVA LE MALEFATTE A MUSO DURO»
----------
Le reazioni del mondo politico. Solidarietà alla famiglia e al partito
«UN ATTO CHE TURBA E SGOMENTA, E ORA BISOGNA FARE SUBITO CHIAREZZA»
----------
VELTRONI: «NON DOBBIAMO ABBASSARE LA GUARDIA»

Corriere della Sera

Giallo nel Leccese/ Il leader: la mafia non usa questi metodi
UCCISO A COLTELLATE SOTTO CASA POLITICO DI DI PIETRO. «AVEVA SUBITO MINACCE»
----------
L’agguato in Puglia
LECCE, UCCISO SOTTO CASA POLITICO DI DIPIETRO
Accoltellato Basile, consigliere provinciale. Mesi fa aveva trovato una testa di animale sull’uscio. L’uomo è stato colpito almeno sei volte al torace con un coltello da cucina. Inutile l’intervento dei vicini richiamati dalle urla. L’ex pretore/ Madaro: mi disse di aver subito diverse intimidazioni. Ricevette anche un proiettile. Il procuratore/ «Indagini a tutto campo». Probabile che i killer fossero più di uno. Resta da scoprire il movente. Antonio Di Pietro/ «Ci affidiamo all’autorità giudiziaria. Non credo però che il crimine organizzato usi metodi di questo genere, mi rifiuto di pensare che la criminalità organizzata scenda a questo livello». Walter Veltroni/ «E’ necessario fare piena chiarezza. Siamo vicini alla famiglia e all’Idv davanti a un delitto che lascia tutti scioccati, questo atto atroce ci spinge a non abbassare mai la guardia»
----------
Il presidente della Provincia
GIOVANNI PELLEGRINO: «ORMAI ERA DIVENTATO LA NOSTRA COSCIENZA CRITICA»
----------
La vittima/ Aveva un chiodo fisso: denunciare gli sprechi e il malaffare
UN GUARDIANO DELLA LEGALITA’: «PRIMA O POI MI AMMAZZANO»
Sognava di diventare sindaco/ Imprenditore, un passato nel Msi, aveva trovato spazio nell’Italia dei valori. La sua era una battaglia personale contro il “sistema”. Il suo sogno: diventare sindaco. L’ultima battaglia/ La settimana scorsa in Comune aveva contestato le modalità di discussione e di approvazione di una serie di delibere fino a ottenere che fossero ritirate
----------
Le ultime ore/ La cena al ristorante-balera con la fidanza. «Era contrario alla discarica che stanno costruendo»
L’AMICO: «HA BALLATO TUTTA LA SERA, ERA SERENO»
Contestatore/ «Penso che la risposta al delitto vada cercata nella sua lotta sulle delibere comunali». L’impianto/ «Davanti al cantiere della discarica mi disse: tranquillo, tengo tutto sotto controllo»
----------
Il parroco
«UN TIPO ORIGINALE MA ERA GENEROSO»

La Repubblica

Di Pietro: «Era stato già minacciato»
GIALLO NEL SALENTO, UCCISO POLITICO DELL’IDV
----------
Omicidio nel Salento/ La vittima
UCCISO A COLTELLATE SOTTO CASA. GIALLO SU UN CONSIGLIERE DELL’IDV
Lecce, era stato minacciato. Almeno due gli assassini. Sabato sera la cena, la balera, poi l’agguato. Un amico: sembrava agitato. Era nell’assemblea del comune salentino. Al setaccio i tabulati
----------
L’intervista/ Il leader del partito: era più dipietrista di me. Il movente? La criminalità organizzata non c’entra
DI PIETRO: TROPPI RANCORI E NEMICI, PEPPINO TRADITO DAL SUO CARAGGIO
La pista/ «Conosceva l’assassino, c’è stata una colluttazione: sembra un gesto di ira per qualche storia locale»
----------
I punti
QUELLA ACCUSA NELL’ULTIMA RIUNIONE: «VOLETE AIUTARE GLI AMICI DEGLI AMICI…»
Dalle consulenze ai maxi alberghi: le battaglie in 30 anni di politica. Quattro giorni fa la nuova denuncia. Un collega: era un combattivo rompiscatole

La Stampa

UCCISO IL DI PIETRO DEL SALENTO
Consigliere scomodo dell’Idv accoltellato davanti alla sua casa
----------
Agguato sotto la sua abitazione in provincia di Lecce
«VOGLIONO ZITTIRMI». UCCISO A COLTELLATE UN CONSIGLIERE IDV
Aveva ricevuto intimidazioni e minacce. Gli inquirenti: forse è un delitto politico. Era molto conosciuto per le sue battaglie contro lottizzazioni e l’abusivismo
----------
Intervista/ Antonio Di Pietro
«AVEVA MOLTI NEMICI PERCHE’ COMBATTEVA SOPRUSI E ILLEGALITA’»
L’amicizia/ «E’ stato un militante della prima ora e mi è sempre stato accanto»


17 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio di Peppino Basile/ Vertice tra gli inquirenti in Procura. Due le piste: quella politica e quella passionale
DAVA FASTIDIO: 15 COLTELLATE
Un solo killer ha colpito con precisione chirurgica cuore e polmoni. Le minacce sui muri di Ugento
----------
L’omicidio di Ugento/ Le indagini/ Si valuta l’ipotesi del movente politico e quella della vendetta personale
QUINDICI COLTELLATE UN SOLO ASSASSINO
Cuore e polmoni lacerati: così è morto Basile
----------
Antonio Di Pietro/ Il leader dell’Italia dei valori parla dell’assassinio del suo militante
«PEPPINO, VITTIMA DEL SUO IMPEGNO»
«C’è chi non sopportava la sua attività civile. La pista politica non sarà certamente scartata». «Nel giro di pochi giorni si potrà sapere chi è il suo assassino». «Il delitto ha tutte le caratteristiche per non restare senza colpevole»
----------
Il cordoglio di Emiliano
«UN SOSTENITORE DEL BENE PUBBLICO»
----------
PANTALEO: «GARANTIRE L’INCOLUMITA’ DI CHI OPERA NEL PUBBLICO»
----------
Il consigliere provinciale assassinato a Ugento/ La Procura al lavoro/ L’aggiunto Ennio Cillo conferma: al momento si seguono piste diverse. Quelle frasi inquietanti/ Il rappresentante di Italia dei valori dava fastidio a qualcuno. Il paese mobilitato/ Via vai incessante nella camera ardente. Annullata la riunione dei consigli comunale e provinciale
“MUORI PEPPINO” SUI MURI. SALENTO SOTTO SHOCH: E’ UN DELITTO ANNUNCIATO?
Indizi utili dagli appunti trovati nelle agende della vittime. Al vaglio degli investigatori i messaggi minacciosi comparsi tempo fa in alcune zone del paese
----------
Ieri alle 19, il feretro ha varcato la soglia del Palazzo di Città
LA SALMA IN MUNICIPIO ACCOLTA DAL SINDACO
Accanto alla bara, la sorella e la moglie di Basile. Oggi alle 17 i funerali. Dopo la messa, una breve commemorazione di Ozza e Pellegrino
----------
Il presidente
PELLEGRINO: «MA QUESTO SALENTO NON E’ TERRA DI MINACCE»
----------
Il vescovo di Ugento/ Monsignor De Grisantis ha espresso sgomento per l’episodio capitato in paese dopo la partenza del Papa
«LA VIOLENZA VA CONDANNATA SEMPRE, NON RISOLVE I PROBLEMI MA LI AGGRAVA»
----------
Il difensore civico della Provincia
IL RICORDO DI URSO: «SEMPRE SOLERTE NELL’ADEMPIERE AL SUO DOVERE»

La Repubblica

CONSIGLIERE UCCISO, TRE DONNE SOTTO TORCHIO
Lecce, il politico dell’Idv colpito con 15 coltellate. S’indaga nella sua vita privata .Il procuratore: non tralasciamo altre piste. Tabulati telefonici al setaccio
----------
UGENTO SOTTO CHOC FRA RABBIA E MISTERI
Nessuno crede alla pista politica: «Peppino cercava compagnia». Oggi pomeriggio il funerale del consigliere provinciale assassinato
----------
L’iniziativa/ L’onorevole Zazzera: continueremo noi a combattere al posto di Basile
L’IDV GLI DEDICA UN BLOG: «NON CHIUDERA’ MAI LA BOCCA»

Corriere della Sera

Il giallo/ Il dipietrista di Lecce
PISTA PASSIONALE PER IL POLITICO UCCISO. «DUE I KILLER»

Corriere del Mezzogiorno

Il consigliere provinciale/ Oggi alle 17 i funerali
GIUSEPPE BASILE UCCISO CON QUINDICI COLTELLATE
----------
Il delitto di Ugento
AMMAZZATO CON 15 COLTELLATE «NON E’ UN DELITTO MAFIOSO»
Quattro donne interrogate più volte dai carabinieri fino a tarda sera. L’autopsia: cinque i colpi mortali, non si è difeso, due aggressori. Il racconto di un amico: serata in compagnia e poi ci siamo separati. Da due giorni non dormo
----------
La camera ardente in Comune
I FUNERALI OGGI POMERIGGIO
----------
Il resoconto stenografico/ La violenta polemica in consiglio comunale
IN AULA LITI E MINACCE DI DENUNCE
L’accusa e la replica/ «Per poter mandare avanti la barca, ci dobbiamo rivolgere a professionisti esterni, a figure esterne, per dare degli incarichi agli amici degli amici, ai compari di merenda». Il sindaco: pronto a denunciare

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il consigliere ucciso/ L’autopsia: colpito con 19 coltellate
UGENTO, C’E’ UN TESTIMONE: «BASILE PARLO’ CON 3 KILLER»
Gli inquirenti continuano a battere tutte le piste. Per ora escludono solo che possa essersi trattato di un omicidio di mafia
----------
Il delitto di Ugento/ Le piste su cui si indaga. Le donne/ Basile avrebbe avuto successo con le donne. L’ultima sarebbe stata una giovane rumena. Doveva pagarla cara?/ Le minacce/ Lo scorso inverno, tre proiettili a casa. Un paio di mesi fa, una testa di cane avvolta in una busta di plastica. Gli investigatori scavano nella vita di Basile. Emerge una “pista” passionale, ma si indaga pure su politica e debiti
UN GIALLO, 3 POSSIBILI MOVENTI
Autopsia rivela: il consigliere provinciale di Lecce assassinato con 19 coltellate. Nel mirino di Basile erano finite anche le scelte degli amministratori locali. Ce l’aveva per l’albergo costruito nel parco naturale. Per le speculazioni edilizie. Con la discarica che serve 36 paesi del Capo di Leuca, all’interno della quale vennero trovati rifiuti tossici pericolosi provenienti dal Piemonte. Aveva guadagnato molto come imprenditore, ma per organizzare le campagne elettorali aveva speso parecchi soldi. Il parroco: «Mi aveva chiesto denaro in prestito». Due amici, un poliziotto e un carabiniere: «Era un uomo buono, i soldi gli prestava lui»
----------
Sotto esame il telefono della vittima: molte le chiamate prima e negli istanti successivi al delitto
«IL CELLULARE SQUILLAVA DOPO L’OMICIDIO»
Scoperto un supertestimone: ha visto tutto e sentito Basile parlare con gli assassini
----------
Il delitto di Ugento/ Prime verità dall’esame autoptico effettuato al “Fazzi”
PEPPINO BASILE MASSACRATO CON DICIANNOVE COLTELLATE
----------
Salento sotto choc/ Il delitto di Ugento/ La dinamica/ I fendenti sono stati inferti dall’alto in basso. Almeno tre i colpi rivelatisi mortali. L’arma/ Utilizzata una lama lunga non meno di dodici centimetri e certamente larga più di due. L’esame autoptico effettuato nella tarda mattinata nella camera mortuaria del “Vito Fazzi” ha fornito le prime verità
MASSACRATO CON 19 COLTELLATE
Peppino Basile ha tentato di reagire alla furia omicida di un individuo certamente più alto di lui. Il consigliere provinciale ha cercato riparo con le mani e le braccia. Prelevati alcuni peli individuati sulla camicia e materiale organico sotto le unghie
----------
Le indagini/ Forse tre i sicari
UN SUPER TESTIMONE SULLA SCENA DELL’AGGUATO
----------
ALLA RICERCA DI TRACCE NEL TRAFFICO TELEFONICO
----------
Salento sotto choc/ Il delitto di Ugento. Inquietante coincidenza?/ Tornano d’amarissima attualità alcune scritte comparse nel corso degli ultimi mesi. I rilievi/ Le lettere sembrano essere opera di una persona di statura non inferiore ad un metro e novanta. Una morte “annunciata” a colpi di vernice spray sui muri del paese, in pieno centro
«PEPPINO DEVI MORIRE»
Ieri mattina in via Messapica un sopralluogo degli investigatori
----------
Oggi i funerali
COMMEMORAZIONI SEPARATE IN MUNICIPIO E ALLA PROVINCIA
----------
Le reazioni delle forze politiche ugentine e della gente comune, quella che viveva «ogni giorno al fianco di Peppino»
«VERITA’ E GIUSTIZIA, SUBITO»
----------
Il cordoglio del gruppo di opposizione di Palazzo dei Celestini. Baldassarre: «Ci mancherà». Il ricordo di Gaetani e Urso. E il coordinatore regionale dell’Idv lancia un’iniziativa
«UN NASTRO GIALLO IN RICORDO DEL “GUERRIGLIERO”»


18 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio di Ugento/ Voci incontrollabili, amanti presunte e gli scontri in Comune
SI SCAVA TRA AMORI E POLITICA
----------
I funerali
UNA MAREA DI GENTE PER “L’AMICO PEPPINO”
----------
L’omicidio di Ugento/ Le indagini/ Oscillano tra il movente passionale e quelle legate alla sua attività politica
«STOP AGLI AMICI DI MERENDE». «PEPPINO SEI UN CIARLATANO»
Lo scontro tra Peppino Basile e il sindaco Ozza in Consiglio il 6 giugno. In quella seduta si approvarono il Piano triennale e il bilancio ma lui abbandonò l’aula. Pista passionale e pista politica si confondono in un mare di voci incontrollate
----------
Antonio Di Pietro/ Il leader dell’Italia dei valori a Ugento ieri ai funerali di Peppino Basile
«SOFFRIAMO PER AVER PERSO UN AMICO E UN MILITANTE»
Zazzera: «Era sempre un guerriero della legalità»
----------
Gli inquirenti
USATO UN SOLO COLTELLO, INCERTO IL NUMERO DEI KILLER
----------
REGIONE, IL CORDOGLIO DI CONGEDO E VENTRICELLI
----------
Il consigliere ucciso a Ugento/ La partecipazione/ Migliaia di persone, non solo del paese, hanno voluto rendere omaggio alla salma. L’amico intimo/ «Aveva le sue divergenze ma era il suo modo di porsi: urlava sempre e io lo rimproveravo»
NUOVI E VECCHI NEMICI, NEI LITIGI PER STRADA C’E’ LA CHIAVE DEL GIALLO
Agende e appunti: al setaccio anche il suo comitato elettorale
----------
I funerali/ Ieri pomeriggio la cerimonia funebre alla presenza di molte autorità. In una chiesa stracolma si è tenuta la cerimonia funebre. Lacrime e anche applausi.
TANTISSIMA GENTE E FIORI PER L’ADDIO A PEPPINO
Al termine della messa, attimi di tensione tra un cittadino e Madaro. «Quando in una comunità manca il dialogo, si arriva a compiere atti crudeli come Caino e Abele»
----------
Il ricordo
IL SINDACO OZZA E PELLEGRINO: «UN VERO UOMO DI POPOLO»
----------
Le batta a Palazzo di Città/ Nella riunione del 6 giugno il suo intervento contro la decisione di ricorrere agli incarichi esterni
QUANDO IN CONSIGLIO FU CHIAMATO “CIARLATANO DELLA POLITICA”
----------
L’intervista
«NON C’ERANO MOTIVI PER UCCIDERLO»
Parla uno degli amici più stretti di Basile: «Spero che prendano quei bastardi»

La Gazzetta del Mezzogiorno

L’omicidio/ C’era anche il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, ai funerali del consigliere comunale e provinciale
UGENTO, «PEPPINO LO HANNO LASCIATO SOLO»
Le parole del parroco durante l’omelia: l’assassino è un fratello che va cristianamente perdonato
----------
Ugento/ Una folla enorme, ieri pomeriggio, ai funerali del consigliere ucciso sotto casa
MONTA LA PISTA PASSIONALE, SOTTO TORCHIO RAGAZZE DELL’EST
----------
Il delitto di Ugento/ L’ultimo saluto. Piazza gremita/ «Mai tanta gente, prima d’ora», ha detto un anziano, «per l’addio ad uno di noi». Commemorazione e applausi/ Al rito funebre hanno preso parte pure cittadini e amministratori dei paesi vicini. Il parroco: «Nella vita politica c’è stato poco dialogo e senza dialogo si rischia la solitudine, che rende vulnerabili alla violenza»
PRIMA IL FUNERALE, POI LA POLEMICA
Pellegrino contesta ad Ozza la tardiva cancellazione delle scritte minacciose contro Basile. L’appello in chiesa: «Chi lo ha ammazzato, confessi». «Quella folla dimostra che non era solo»
----------
L’ADDIO COMMOSO DI TONINO A UN «DIPIETRISTA VERO»
----------
QUARANTA MANIFESTI, UN ROSARIO LAICO PER PEPPINO
----------
Il delitto di Ugento/ Ieri un’intensa giornata di interrogatori. Le indagini/ Sentiti dieci fra amici ed amiche di Lecce, Melissano, Tricase, Monteroni e Copertino. L’indiscrezione/ Basile, la sera prima di morire, avrebbe litigato con un uomo nel locale da ballo
MONTA LA PISTA PASSIONALE, SOTTO TORCHIO ANCHE DONNE DELL’EST
Da qualche tempo il consigliere dell’Italia dei valori aveva una relazione con una giovane rumena
----------
Gli investigatori continuano a battere sul tasto del movente politico
SEQUESTRATI DOCUMENTI NEL COMITATO ELETTORALE DELL’IDV

La Repubblica

CONSIGLIERE UCCISO, L’ACCUSA DEL PARROCO
«Peppino è morto da solo, nessuno sa niente». Migliaia ai funerali. Di Pietro, leader dell’Italia dei valori: soffro per aver perso un amico
----------
L’inchiesta/ La scientifica recupera numerose prove intorno alla casa del consigliere provinciale
CHICCHE DI SIGARETTE E IMPRONTE RACCONTANO L’OMICIDIO BASILE

Corriere del Mezzogiorno

Giallo di Ugento
IL PARROCO: «PEPPINO E’ MORTO DA SOLO»
In migliaia ai funerali del consigliere provinciale ucciso a coltellate
----------
Il suo partito
TRA LA FOLLA C’ERA ANCHE DI PIETRO: «ABBIAMO PERSO UN AMICO TUTTO CUORE»
----------
L’autopsia/ Potrebbero aver cercato di strangolarlo e c’era chi lo teneva.
«QUALCUNO GLI HA STRETTO IL COLLO»
Morto domenica/ L’uomo è stato assassinato nella notte tra sabato e domenica, mentre rincasava. L’aggressione/ Quindici pugnalate al petto e all’addome di cui almeno due hanno raggiunto il cuore


19 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Il giallo di Ugento/ Pulito e buttato nei campi a due chilometri dal paese. Commando di almeno 3 sicari
TROVATO IL COLTELLO DEL KILLER
----------
La pista
FORSE STAVA TOCCANDO GLI INTERESSI DI QUALCUNO
----------
L’omicidio di Peppino Basile/ La fuga dopo il delitto/ Ricostruito il percorso che i sicari possono aver fatto dopo l’accoltellamento. Le indagini/ Si sta scavando nell’attività politica per dare un nome ai nemici del consigliere
TROVATO IL COLTELLO GETTATO DAI KILLER
Era in un campo: sarà affidato ai Ris
----------
Le minacce/ La soluzione del giallo è nelle intimidazioni che la vittima ha subito
MINACCE SUI MURI: ORA C’E’ UNA PISTA
Individuato il negozio dove è stata acquistata la vernice utilizzata per le scritte contro il politico
----------
Duello al Comune/ Il piano approvato che aveva provocato i litigi in Consiglio
SOLDI, PROGETTI E LAVORI PUBBLICI: LI’ PEPPINO AVEVA PUNTATO L’INDICE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto/ L’arma con una lama di 10 cm in un podere a due km dalla casa di Basile
UGENTO, TROVATO IL COLTELLO CHE AVREBBE UCCISO IL CONSIGLIERE
----------
Il giallo di Ugento/ Investigatori al lavoro senza sosta. Il luogo/ La scoperta a un chilometro e ottocento metri dal teatro dell’agguato costato la vita a Peppino Basile. Le indagini/ Anche ieri interrogati amici, amiche, amministratori e politici. Sentito pure il parroco, don Stefano Rocca. Il ritrovamento grazie all’occhio attento di un finanziere che aveva raggiunto il suo podere
SPUNTA UN COLTELLO: E’ L’ARMA DEL KILLER?
Si tratta di una lama liscia a serramanico, di dieci centimetri per due di larghezza, compatibile con le ferite mortali. Assieme al materiale organico recuperato accanto al cadavere, il reperto verrà inviato al Ris di Roma per gli accertamenti
----------
La pista dei debiti/ Un nuovo elemento
IN BANCA SCOPERTO DI DIECIMILA EURO
----------
LE BATTAGLIE DEL “GUERRIERO” A PUNTATE SU INTERNET
----------
ITALIA DEI VALORI VARA UN COMITATO PER CONTINUARE L’OPERA DI BASILE

Corriere del Mezzogiorno

Le indagini/ I carabinieri seguono la pista passionale. Anche ieri controlli ed interrogatori
OMICIDIO BASILE, TROVATO IL COLTELLO
Ugento, l’arma individuata da un contadino distante dalla casa del consigliere ucciso. Zazzera (Italia dei valori): «In paese gente sospetta». Il sindaco Ozza: «Solo fango». Le analisi dei carabinieri del Ris di Roma verificheranno nei prossimi giorni se il pugnale sia quello usato per l’assassinio

La Repubblica

OMICIDIO BASILE, TROVATO IL COLTELLO
Svolta a Ugento: l’arma inviata ai Ris di Roma per i rilievi. Era in un campo vicino al luogo del delitto, senza apparenti tracce di sangue. Il killer forse se n’è sbarazzato durante la fuga


20 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Documenti al setaccio/ Magistrati, carabinieri e polizia “scavano” alla ricerca di indizi utili per le indagini
BLITZ A UGENTO TRA LE CARTE DI BASILE
Dopo il negozio, individuate anche le persone che hanno acquistato la vernice usata per scrivere sui muri le minacce. La pista è quella politica
----------
Gli interrogatori
TANTI PETTEGOLEZZI MA NESSUN AIUTO
----------
In paese
CANCELLATE LE SCRITTE. OZZA: «QUELLA E’ OPERA DI RAGAZZI»

Corriere del Mezzogiorno

Il caso/ Riprende vigore il movente politico del delitto
UGENTO, LA POLIZIA NELLA CASA DI BASILE A CACCIA DI DELIBERE
Ieri portati via appunti e documenti. L’operazione dopo il racconto di un collaboratore del consigliere dell’Idv: «Peppino osteggiava un progetto del Comune»
----------
Il precedente
QUANDO IL 118 ARRIVO’ IN VIA NIZZA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Nuovo sopralluogo di magistrati e investigatori. Ricontrollate le carte del consigliere ucciso
BLITZ IN CASA BASILE
Disposta la perizia sul telefonino, computer e macchina fotografica


21 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ I sospetti/ Intimidazioni contro un politico “scomodo”: una pista per gli investigatori
SUL WEB: «I MANDANTI TRA NOI»
Messaggi a valanga per commentare il delitto. «Peppino era una minaccia per troppi interessi»
----------
SCRITTE SUI MURI: INTERROGATORI AL VIA
----------
L’intervista/ L’amico ex carabiniere
«QUELLA SERA MALEDETTA E’ SUCCESSO QUALCOSA A GEMINI»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Investigatori sempre al lavoro sulla pista politico-amministrativa
L’INCHIESTA IMBOCCA LA STRADA DELLE CEMENTIFICAZIONI SULLA COSTA
L’aggressione al territorio: era questa l’emergenza che più angustiava il consigliere comunale ucciso con 19 coltellate. Nelle scorse settimane Peppino Basile ne aveva parlato, per capire il da farsi, anche con una esperta amministrativa di Lecce
----------
Il giallo di Ugento/ Si rialza la pista politica. Il sopralluogo/ Investigatori e giudici ancora a caccia di elementi in grado di dare spessore alle indagini. Il sospetto/ Basile temeva l’esistenza di una strategia per lottizzare l’intero parco naturale regionale. Parlano gli amici di partito ed il collega consigliere comunale Gianfranco Coppola
A CACCIA DELLA VERITA’ SULLA PISTA DELLE CEMENTIFICAZIONI
L’uomo politico ucciso domenica scorsa davanti casa fotocopiava i documenti delle sedute consiliari e li portava nella sua villetta a due piani di via Nizza
----------
Un manifesto premonitore fatto affiggere nel 2005
«SOLO IL PIOMBO MI POTRA’ FERMARE»
Il messaggio riportato anche in un’intervista concessa al giornale cattolico locale “Vita Nostra” edito dalla parrocchia di san Giovanni Bosco

Corriere del Mezzogiorno

Delitto Basile Appello di don Stefano
IL PARROCO DI UGENTO: «CHI SA QUALCOSA PARLI MA QUI NON C’E’ OMERTA’»


22 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ La svolta nelle indagini/ L’indumento era a 300 metri dalla casa. Trovato dagli amici di Peppino Basile
UNA CAMICIA INSANGUINATA, E’ QUELLA DELL’ASSASSINO?
----------
ZAZZERA: «CERTI GIORNALI LO HANNO UCCISO DUE VOLTE»
----------
La curiosità
E DA MILANO CHIAMA UNA CHIROMANTE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Clamorose scoperte fra il pomeriggio di ieri e la tarda serata. Decisivo il ruolo del Comitato dell’Italia dei valori
SPUNTANO CAMICIA E CALZINO INSANGUINATI, TROVATA ANCHE UN’AUTO ALL’APPARENZA RUBATA
Il materiale rinvenuto nella stessa zona dove giovedì era stato trovato il coltello forse usato per il delitto
----------
Il giallo di Ugento/ Fortuita svolta nelle indagini Il “miracolo”/ La scoperta è stata fatta dal Comitato dell’Idv che ha deciso di proseguire l’opera di Basile
SPUNTANO UN CALZINO E UNA CAMICIA INSANGUINATI
La calza potrebbe essere stata utilizzata per ripulire il coltello rinvenuto giovedì. Ferma nella zona anche un’auto sospetta

La Repubblica

La polemica
ZAZZERA (IDV): «IL KILLER DI PEPPINO LIBERO MENTRE LA SUA MEMORIA VIENE INFANGATA»


23 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del Consigliere/ Gli ultimi sviluppi/ Setacciata la zona dietro la casa della vittima. E l’iniziativa ha dato i suoi frutti
L’AMICO DI PEPPINO: «NOI A CACCIA DEI KILLER»
Due poliziotti, un ex carabiniere e un ex consigliere comunale: così la “squadra” dei volontari ha trovato la camicia insanguinata
----------
La parola al laboratorio/ Tracce di sangue sulla lama del coltello? L’arma è compatibile con le ferite. La ricostruzione/ I killer sono fuggiti attraversando il paese e sconfinando nelle campagne
ARRIVANO I RIS, L’INCHIESTA A UNA SVOLTA
In laboratorio gli indumenti trovati sabato, ma anche alcuni capelli. Sono le tracce dell’assassino In procura/ Oggi verrà assegnato l’incarico agli specialisti dell’Arma
----------
Le indagini
«INQUINATA» LA SCENA DEL DELITTO, LE RICERCHE FATTE DAI VOLONTARI
----------
La testimonianza/ Un ex consigliere parla delle questioni di cui si stava occupando la vittima
«DICEVA CHE AVREBBE FATTO SCOPPIARE “BOMBE”»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Interrogati per tutta la notte i compagni di Peppino Basile
ORA SI PUNTA SUI LABORATORI DI ANALISI E SPUNTANO 5 FAZZOLETTI INSANGUINATI
Ricostruite con il Comitato le fasi del ritrovamento della camicia e del calzettone sporchi di sangue. Oggi o domani i reperti saranno inviati agli specialisti del Ris e della Ciminalpol. Il paese, intanto, ad una settimana dall’omicidio, resta ancora diviso sul movente
----------
Il giallo di Ugento/ Un’altra notte d’intenso lavoro. Interrogatori Ascoltati per ore i tre amici di Basile che hanno consentito di acquisire la camicia e il calzettone insanguinati. L’auto non c’entra/ La vettura indicata come sospetta era stata abbandonata dal proprietario in un terreno recintato. Recuperati dai poliziotti anche cinque fazzolettini di carta intrisi di sangue
ORA SI PUNTA SULLE ANALISI
Oggi o domani i reperti saranno nei laboratori superspecializzati. Gli investigatori sperano di riuscire ad ottenere una mappa genetica utili, in futuro, per comparazione con quella di qualche sospettato
----------
D’Agata ricostruisce le fasi della scoperta e puntualizza
«COMITATO POLITICO E NON D’INDAGINI»
----------
LA CITTA’ ANCORA DIVISA SUL MOVENTE


24 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Si cerca l’anello mancante La visione delle immagini potrebbe risultare decisiva. Il percorso
IL KILLER FORSE TRADITO DA UN FILMATO
Le telecamere di una farmacia potrebbero aver ripreso la fuga del gruppo che ha assassinato Peppino Basile
----------
MANTOVANO: «NESSUNA OPINIONE SULLA MATRICE»
----------
Le indagini/ Stamattina il pm Giovanni De Palma darà l’incarico al “Reparto investigazioni scientifiche”. Un solo ordine: “Fare presto”
AL RIS GLI INDUMENTI E IL COLTELLO PER LA RICERCA DEL DNA
Se sull’arma e una maglietta ritrovate nei giorni scorsi saranno trovate tracce organiche della vittima tutto si riaprirà

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ Analisi sugli indumenti ritrovati
OMICIDIO BASILE: ORA INDAGANO I RIS

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ I reperti inviati nei laboratori romani di Criminalpol e Ris per isolare il profilo genetico degli assassini. Il primo dei non eletti, Salvatore Riso, rifiuta il posto della vittima sino a quando giustizia non sarà fatta .Sequestrati dai poliziotti a ridosso del muro forse utilizzato dagli assassini per nascondersi
CINQUE MOZZICONI DI SIGARETTA PRONTI PER L’ESAME DEL DNA
Intanto carabinieri e poliziotti continuano gli interrogatori di parenti, amici e politici


25 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Aggiornamenti continui/ La squadra scientifica si è impegnata a trasmettere subito tutti i dati
IN LABORATORIO LE TRACCE DEI KILLER
Consegnati i reperti al Ris, grande attenzione al “materiale” trovato sotto le unghie di Basile
----------
La moglie
«UN UOMO PER BENE»
Ada Cairo chiusa nel dolore
----------
I documenti/ L’esponente dell’Idv era critico con l’amministrazione comunale
«DOVRETE PASSARE SUL MIO CADAVERE»
----------
Sequenza
NEL FILMATO IL PASSAGGIO DELL’AUTO DELLA VITTIMA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Accelerata nelle indagini. Forse già entro la fine della settimana si potrà sapere se i tre reperti sono davvero sporchi di sangue. L’auspicio è che al termine degli esami possano essere isolati i Dna della vittima e del suo assassino. Sono partiti ieri, verso la Capitale, i reperti rinvenuti sulla scena dell’omicidio e fra le campagne
BASILE, LA PAROLA AL RIS
Sotto la lente degli investigatori coltello, camicia e calzettone

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ I Ris chiariranno se il sangue sulla camicia è del politico ucciso
BASILE, LA VERITA’ ENTRO SETTE GIORNI


26 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Il giallo/ Controlli sul pc portatile del consigliere ucciso. Perquisiti i suoi cassetti
BASILE, SEQUESTRI IN PROVINCIA
----------
L’omicidio del consigliere/ I carabinieri nell’ufficio della vittima per cercare nei cassetti e nel computer tracce degli assassini
SI CERCANO IN PROVINCIA I DOCUMENTI DI BASILE
----------
«QUI SI INFANGA IL PAESE», IL SINDACO CORRE DAI LEGALI
Eugenio Ozza critica l’Italia dei valori: «Stanno strumentalizzando un morto»
----------
A Palazzo dei Celestini
DOMANI PRIMO CONSIGLIO DOPO L’AGGUATO

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ I militari, a dieci giorni dal delitto, hanno perquisito l’ufficio del consigliere dell’Italia dei valori, assassinato con 19 coltellate
OMICIDIO BASILE, CARABINIERI ALLA PROVINCIA
Duplicati i file del computer e portati via numerosi documenti. Secondo il Comitato si fa strada la pista politica

Corriere del Mezzogiorno

Il caso/ Si cercano le prove sul movente politico dell’assassino del consigliere
I CARABINIERI IN PROVINCIA PER L’OMICIDIO BASILE
Blitz nella stanza dell’Idv, portati via documenti. I militari sono stati ricevuti dal presidente Pellegrino. Indagini sui fax inviati e ricevuti dal consigliere prima dell’omicidio

La Repubblica

CONSIGLIERE UCCISO, IDV AL SETACCIO
I carabinieri nella sede del partito: caccia alle carte che scottano


27 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Dossier in Procura/ Ieri un nuovo summit di investigatori con il magistrato che conduce le indagini
AGGREDITO TRE VOLTE PRIMA DEL DELITTO
Spuntano misteriosi litigi avvenuti per strada alcuni giorni prima di morire
----------
Provincia/ Oggi si riunirà il Consiglio di Palazzo dei Celestini, il primo dopo l’agguato al consigliere dell’Idv
LEOPIZZI SULLO SCRANNO DI BASILE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Al setaccio l’attività amministrativa. L’iniziativa/ Il 14 luglio, il Comitato pro Basile organizzerà la fiaccolata della legalità con Comune e Provincia. Nuovo summit in Procura per venire a capo del “giallo”. Oggi primo Consiglio provinciale senza Basile
IMPRENDITORI SOTTO TORCHIO
Si indaga su concessioni a mare, parcheggi e insediamenti turistici

Corriere del Mezzogiorno

L’omicidio di Basile/ La polemica
LEOPIZZI: «TROVATE IL KILLER DI PEPPINO»
Provincia, oggi subentrerà al consigliere ucciso. «Ma non ho ancora deciso»


28 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

A caccia del killer/ Sono passate due settimane dal brutale omicidio del consigliere. Il delitto di Ugento
SILENZIO DI PAURA SUL MOVENTE, NON BASTANO 150 INTERROGATORI
----------
Provincia Ieri si è riunita l’assemblea di Palazzo dei Celestini: sullo scranno dell’ucciso due mazzi di fiori
COMMOZIONE AL CONSIGLIO SENZA BASILE
Il rimpianto e la preoccupazione di Pellegrino: «Spero che non ci sia una pista politica, sarebbe molto grave»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Provincia/ Seduta straordinaria del Consiglio. L’omaggio/ Il ricordo dei due presidenti. Un fascio di fiori sullo scranno dell’esponente del partito di Di Pietro, che non ha più rappresentanti. Palazzo dei Celestini/ Ieri la commemorazione dell’esponente dell’Idv ucciso a Ugento
L’ADDIO DELL’AULA A BASILE
«Oggi più che mai avvertiamo il peso dell’assenza di Peppino». Perplessità di Pellegrino e Bidetti sulla conduzione delle indagini: «Che nulla sia lasciato al caso»

Corriere del Mezzogiorno

LEOPIZZI AL POSTO DI BASILE MA NON CON L’IDV
Ieri in consiglio provinciale la surroga del consigliere ugentino ucciso la notte del 14. Aperta polemica con l’assessore in carica Carlo Madaro che prese il suo posto dopo la mancata elezione alla Regione. Francesco Leopizzi: «Sono deluso della politica a tutti i livelli, anche dall’Italia dei valori»
----------
Appello/ L’invito dell’assessore
MADARO: «LO INVITO A TORNARE CON NOI»


29 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere
SOTTO PRESSIONE I TESTIMONI
Mentre veniva ucciso Giuseppe Basile ha invocato aiuto: interrogati alcuni vicini di casa che potrebbero aver visto
----------
Il punto
PISTA POLITICA O PASSIONALE E DEPISTAGGIO

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto Basile/ Coltello, camicia e calzettone escono dalla scena del delitto
GIALLO DI UGENTO, NIENTE SANGUE SUI REPERTI FINITI IN LABORATORIO
Nessuna traccia della vittima e, dunque, dell’assassino. Giorni di sospetti e attesa. Gli investigatori continuano a scavare nella vita politico-amministrativa e nella sfera privata del consigliere provinciale e comunale ammazzato due settimane fa con 19 coltellate
----------
Il giallo di Ugento/ Prime indicazioni dai laboratori di analisi. L’indiscrezione/ Nessuna traccia riconducibile alla vittima e, dunque, all’assassino dell’uomo politico. I moventi/ Si continua a scavare nella vita politico-amministrativa e nella sfera privata. Doccia fredda sulle indagini per l’omicidio di Peppino Basile, eliminato nelle prime ore di domenica 15 con diciannove coltellate
NON C’E’ SANGUE SUI REPERTI
Camicia, calzettone e coltello, rinvenuti in circostanze e luoghi diversi, escono di scena dal delitto
----------
Le date, gli avvenimenti
DUE SETTIMANE DI SOSPETTI E ATTESA


30 giugno 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Il laboratorio/ Non è stato trovato il sangue di Basile sul coltello e sulla camicia analizzati
UCCISO DA UN KILLER LUCIDO: NESSUNA TRACCIA TRA I REPERTI


1 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Gli interveti del sindaco e dei capigruppo: tutti condannano l’accaduto e ricordano il consigliere
IL PRIMO CONSIGLIO SENZA BASILE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Torna a riunirsi il consiglio. Il ricordo/ In tanti hanno sottolineato l’umanità di Peppino, «spirito libero con grandi progetti per il futuro». La surroga A subentrare è stato Salvatore Riso che ha suggerito di lasciare comunque vuota la sedia del compagno di partito. La prima assise cittadina dopo l’omicidio non risparmia accuse e qualche strascico polemico
UNA FIACCOLATA PER RICORDARE BASILE
E l’Italia dei valori chiede che l’Aula sia intitolata all’amico e uomo politico barbaramente accoltellato

La Repubblica

Il caso/ Gli esami sull’arma e sull’indumento trovati a pochi metri dal luogo dell’omicidio
NIENTE SANGUE SU COLTELLO E CAMICIA. BASILE, LE INDAGINI RIPARTONO DA ZERO
Resta un mistero l’agguato in cui è stato ucciso il consigliere di Italia dei valori


2 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Il sindaco Ozza non condivide l’iniziativa intrapresa dall’Italia dei valori
E’ LITE SULLA FIACCOLATA PER BASILE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Un aiuto alle indagini? La speranza/ Al vaglio degli specialisti dell’Arma nuovi fotogrammi che potrebbero fornire elementi utili. Acquisite dagli investigatori le immagini riprese dalle telecamere di un negozio
SPUNTA UN ALTRO VIDEO
L’obiettivo, la notte del delitto, era puntato su via Capitano Giannuzzi


3 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Fonti hanno riferito agli inquirenti che il killer di Peppino Basile sia rimasto insanguinato
UNA SOFFIATA: «FERITO L’ASSASSINO»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Fotogramma dopo fotogramma, si lavora sulle auto in transito la notte dell’omicidio
GIALLO DI UGENTO, ECCO LA MOVIOLA PER DARE LA CACCIA AGLI ASSASSINI
Attesi per i prossimi giorni i risultati delle analisi sul materiale prelevato sotto le unghie di Peppino Basile e sulla camicia


4 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Parlano i vicini di casa di Giuseppe Basile. Nessuno ha visto nulla: «Solo il suo grido d’aiuto»
«IL KILLER E’ LIBERO, ABBIAMO PAURA»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Chiamato in causa il ministro. L’interrogazione L’Italia dei valori chiede a Maroni di accertare se esistono condizionamenti esterni. Il deputato Zazzera cita una serie di episodi inquietanti avvenuti prima dell’assassinio di Basile
«VANNO DISSIPATE LE NEBBIE SULL’ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA»


5 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Interrogato in questura un gruppo di giovani di Ugento sospettati delle scritte di morte
SOTTO TORCHIO IN CINQUE PER LE MINACCE A BASILE
Tra le persone sentite ieri dalla polizia alcuni ragazzi vicini a movimenti politici

La Gazzetta del Mezzogiorno

OMICIDIO BASILE IN EDICOLA LO SPECIALE DEL “TACCO D’ITALIA”
«Solo da morire»: sedici pagine dedicate al “Masaniello di Ugento. Un ritratto inedito con ricordi, testimonianze e le sue battaglie in consiglio comunale


7 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio del consigliere/ Interrogatorio/ «Sono stato sentito per oltre 6 ore ma con il delitto io e gli altri non c’entriamo»
«LE MINACCE A PEPPINO SONO MIE»
Parla uno dei ragazzi autori delle scritte. «Era antagonismo politico ma gli volevo bene»


9 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Il parlamentare Zazzera interviene sui writer che hanno minacciato Peppino Basile
«AN CONDANNI QUEI GRAFFITI»


11 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Omicidio Peppino Basile. Ascoltati i quattro vicini, nessun indizio è emerso per scoprire gli assassini
«NON ABBIAMO SENTITO NULLA»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ In quattro, l’altro giorno, si sono presentati nel Comando dei carabinieri di via Lupiae
OMICIDIO BASILE, NUOVA RAFFICA DI INTERROGATORI. GLI INVESTIGATORI RIASCOLTANO I VICINI DI CASA


12 luglio 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il giallo di Ugento/ Doccia fredda dagli esami del Ris
NON C’E’ DNA DEL KILLER SOTTO LE UNGHIE DEL CONSIGLIERE UCCISO


13 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Oggi parte la fiaccolata tra polemiche e adesioni. La moglie: «Io non ci vado preferisco stare in disparte»
NESSUNA TRACCIA DEGLI ASSASSINI

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Il giallo dell’estate. Fiaccolata della legalità/ Domani l’iniziativa di Italia dei valori. Interverranno, tra gli altri, il senatore Arlacchi e don Ciotti. Vendola non ci sarà. Polizia e carabinieri ritengono di non partire da zero e mirano ad alcune verifiche
GLI ALIBI AL SETACCIO
Si confrontano le deposizioni in cerca di eventuali contraddizioni


14 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento Alla fiaccolata per la giustizia attesi Di Pietro e don Ciotti
UNA MARCIA SILENZIOSA PER PEPPINO


15 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Una grande manifestazione per ricordare Peppino Basile
IN OTTOCENTO HANNO CHIESTO GIUSTIZIA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Il delitto Basile. La manifestazione Uomini politici e comuni cittadini ma anche polemiche assenze. Oltre mille persone hanno preso parte alla fiaccolata per le vie del paese
TUTTI IN FILA PER PEPPINO
Manca l’amministrazione comunale e la gente grida: «Vergogna»


16 luglio 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ L’omicidio di Peppino Basile. Gli sviluppi/ Probabilmente oggi le motivazioni dell’amministrazione comunale. Sul “caso” intervengono l’onorevole Zazzera, la Dc e Rifondazione
FIACCOLATA, TENGONO BANCO LE ASSENZE ECCELLENTI


17 luglio 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Omicidio Basile/ Replica alle critiche per l’assenza alla fiaccolata
OZZA: «UNA VERGOGNOSA STRUMENTALIZZAZIONE»
----------
Ugento/ Dopo le critiche per la mancata partecipazione alla fiaccolata in ricordo di Peppino Basile, il sindaco Ozza annuncia un polemico silenzio stampa
«VERGOGNOSA STRUMENTALIZZAZIONE»


18 luglio 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ L’omicidio di Peppino Basile. Il caso Le assenze “eccellenti” alla fiaccolata provocano reazioni a catena. Il parroco don Stefano Rocca reagisce all’accusa di fare politica mossa dal sindaco Eugenio Ozza
IL PRETE: «LA GENTE SI SFOGA CON ME PERCHE’ L’AMMINISTRAZIONE E’ LATITANTE»


22 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Lgambiente contro l’eco-mostro sorto in contrada Fontanelle contestato da Basile
BANDIERA NERA PER LA UGENTO SRL


25 luglio 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Conclusa la perizia
OMICIDIO DI PEPPINO BASILE, SVELATI I “SEGRETI” CONTENUTI NEL COMPUTER

Corriere del Mezzogiorno

Omicidio Basile
LA PERIZIA SUI COMPUTER CONSEGNATA IN PROCURA


29 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’inchiesta/ La Mobile “blocca” 150 delibere e vari documenti a cui s’interessò il consigliere ucciso
BASILE, SEQUESTRI IN COMUNE
----------
L’omicidio Basile/ Blitz della polizia nel municipio di Ugento: la Procura acquisisce 150 delibere. E’ la “pista politica”
IN UN MARE DI CARTE LA CHIAVE DEL MISTERO
----------
Messaggio di cordoglio al partito
ANCHE L’EUROPA RENDE OMAGGIO AL CONSIGLIERE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Al setaccio gli atti sui quali il consigliere voleva fare chiarezza. Domani nuove acquisizioni
DELITTO BASILE, POLIZIA IN MUNICIPIO SEQUESTRATA UNA MONTAGNA DI CARTE
----------
Il giallo di Ugento/ Al setaccio gli atti del comune. La pista politica/ Sembrano destinati a prendere corpo i sospetti della prima ora. Domani si replica/ Gli agenti dovranno tornare per completare l’acquisizione
DELITTO BASILE, BLITZ IN MUNICIPIO: UNA MONTAGNA DI CARTE VERSO LA PROCURA

Corriere del Mezzogiorno

Delitto Basile/ Blitz a Ugento
ACQUISITI GLI ATTI SULLE CONCESSIONI

La Repubblica

OMICIDIO BASILE, RIPRENDE QUOTA LA PISTA POLITICA


30 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Anche ieri mattina gli uomini della Mobile di Lecce hanno prelevato documenti in Municipio
NUOVI SEQUESTRI IN COMUNE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Sentite persone “informate”
OMOCIDIO BASILE, NUOVI INTERROGATORI

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ La nipote del consigliere ucciso: «E’ lì la verità del delitto»
BASILE, IERI ALTRO BLITZ IN MUNICIPIO


31 luglio 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ E’ svanita con gli esami in laboratorio la speranza di trovare qualche indizio sugli abiti di Peppino Basile
I RIS: «NESSUNA TRACCIA DEL KILLER»


1 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Trasferta leccese per un ufficiale del Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri. Si lavora su due casi
NUOVE INDAGINI DEI RIS SULL’OMICIDIO CAMISA, MENTRE ARRIVA L’UFFICIALITA’ SU BASILE: NIENTE TRACCE


25 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

MELPIGNANO, NELLA NOTTE DELLA TARANTA APPARE UNO STRISCIONE DEDICATO A BASILE


26 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Il parroco/ Stefano Rocca lancia un sasso nella palude
«TROPPI SILENZI SUL DELITTO DI UGENTO»
Il sacerdote interviene dopo la rimozione dello striscione apparso durante la Notte della Taranta. E non risparmia nessuno: «Non è tacendo che si ottengono risultati. Che lezione diamo ai nostri giovani?». E i politici si ritrovano sotto tiro
----------
Ugento/ Duro intervento dopo la rimozione dello striscione apparso durante la Notte della Taranta
DON STEFANO CONTRO TUTTI: «TROPPI SILENZI SUL DELITTO BASILE»
Sotto tiro «l’omertà dei politici». «Non è tacendo che si ottengono risultati». E ancora: «Quale lezione diamo ai nostri giovani?». «Non una delle manifestazioni estive è stata interrotta per dare un segno di lutto. Feste alla faccia di chi è morto»
----------
Ugento/ Striscione e polemiche. Il fatto/ Nella Notte della Taranta viene fatto rimuovere un manifesto che ricorda il consigliere ucciso 3 mesi fa. L’accusa/ «Non è tacendo che si ottengono risultati. Che lezione diamo ai nostri giovani?». Il parroco lancia un sasso nella palude che circonda il misterioso delitto avvenuto a giugno
DON STEFANO ROCCA CONTRO TUTTI: «TROPPI SILENZI SULL’OMICIDIO BASILE»
«Hanno condannato la nostra fiaccolata, e non hanno sospeso neppure una manifestazione per lutto»


27 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Il sindaco replica a don Stefano Rocca. Il Pd si schiera accanto al prete/ «Ci preoccupa che il caso possa chiudersi senza colpevoli». L’amico d’infanzia di Basile/ «Temo che la diatriba distolga l’attenzione dalla ricerca degli assassini»
«RISPETTO DELLE ISTITUZIONI NON SIGNIFICA OMERTA’ SU BASILE»


28 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ “Delitto Basile”, Salvatore De Mitri difende il prete e attacca Ozza
«SI VUOL FAR TACERE DON STEFANO FORSE PERCHE’ E’ DIVENTATO SCOMODO?»


30 agosto 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Delitto Basile/ Striscione alla Festa della taranta, critiche alla rimozione
UGENTO, SOLIDARIETA’ A DE MITRI


4 settembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Accuse e risposte attorno all’omicidio Basile
«INTERFERENZE NELLE INDAGINI». E PARTE LA QUERELA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento
CASO BASILE, MANTOVANO QUERELA ZAZZERA

Corriere del Mezzogiorno

Il consigliere ucciso/ L’Idv: «Insabbia le indagini». Il sottosegretario: «Querelo»
BASILE, E’ LITE ZAZZERA-MANTOVANO


5 settembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ “Soffiata” via Internet al presidente della Provincia «Indagata sulla gestione di quel lido sul litorale»
BASILE, UNA PISTA PER L’OMICIDIO

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Suggerito un movente per l’omicidio e la volontà (smentita) di trasferire il parroco
DUE LETTERE ANONIME RIAPRONO LE POLEMICHE SUL CASO BASILE

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ Mail in Provincia per il delitto del politico Idv
BASILE, NUOVO INDIZIO: «INDAGATE SU QUEL LIDO»


6 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Nuove tensioni, ieri mattina, in occasione della visita di Mario Tafaro, tra l’amministrazione e i componenti del comitato
ARRIVA IL PREFETTO, SCONTRO SU BASILE
Vigili urbani sequestrano due striscioni che chiedevano giustizia per il consigliere. La protesta: «Negata perfino la libertà di espressione garantita dalla Costituzione». Il sindaco Ozza: «Atteggiamenti plateali in contrasto con l’appuntamento»

La Repubblica

“Verità su quell’omicidio”: anche il parroco in prima fila. Movimentata la visita del prefetto
RIMOSSI GLI STRISCIONI SU BASILE, A UGENTO E’ GUERRA CON IL SINDACO

Corriere del Mezzogiorno


Il Consigliere/ ucciso Zazzera (Idv) attacca: «Il Comune ci ha censurato»
UGENTO, ARRIVA IL PREFETTO: TOLTI GLI STRISCIONI DI BASILE
Le scritte sequestrate dai vigili, è polemica. I dipietristi volevano attirare l’attenzione di Tafaro. Il sindaco difende i caschi bianchi: «La manifestazione era inopportuna». La notte della Taranta/ Secondo il partito di Antonio Di Pietro, un episodio analogo è accaduto in occasione del concertone della Notte della Taranta che si è svolto a fine agosto a Melpignano
----------
L’accusa/ Dura presa di posizione del parroco don Stefano Rocca
«VIOLATA LA LIBETA’ DI ESPRESSIONE»

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio di Peppino Basile/ I sospetti/ Non hanno detto tutto: è l’accusa mossa ad alcuni vicini di casa di Peppino Basile
SANNO MA NON PARLANO? INDAGATI I VICINI DI CASA
In due accusati di false dichiarazioni al pm
----------
Delibere al vaglio degli investigatori
L’INCHIESTA, CONCLUSE LE ACQUISIZIONI
----------
Il silenzio/ Don Stefano Rocca, l’omertà dei cittadini e il duro faccia a faccia con l’amministrazione. Le indagini/ Ozza: «Lasciamo lavorare la magistratura». Il pm conclude le acquisizioni dei documenti. Lo scontro/ Polemica tra don Stefano Rocca e il sindaco Eugenio Ozza, che accusa: «Pensi a fare il prete»
«MA QUI LA GENTE HA PAURA DENUNCIA SHOCK DEL PARROCO»
«Chi sa qualcosa, parli una volta per tute. I cittadini non abbiano paura, basta tacere»
----------
Il caso/ Striscioni pro-Basile durante la visita del prefetto Tafaro. Il sindaco Ozza li fa togliere, ma don Stefano parla di censura
«VERITA’ PER PEPPINO». MA I MANIFESTI VENGONO RIMOSSI


7 settembre 2008

La Repubblica

DELITTO BASILE, INDAGATI I VICINI
L’accusa è di favoreggiamento. “Qui il silenzio è assordante”. Ugento, furono i primi a soccorre il consigliere dell’Idv. “Troppe amnesie”

Corriere del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento
BASILE, L’IDV ALL’ATTACCO: «C’E’ TROPPA OMERTA’»


8 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Oggi i vertici di “Italia dei valori” rilanciano il dibattito
CASO BASILE, PRONTO UN DOSSIER SULL’ATTIVITA’ POLITICA DI PEPPINO
In evidenza le battaglie per l’Edilizia e l’Ambiente


9 settembre 2008

Corriere del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Dossier dei dipietristi al questore. «Basta il muro di omertà»
BASILE, L’IDV: «INDAGATE SUI RIFIUTI»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Dipietristi al contrattacco. Gestione dei rifiuti/ «Circa due anni fa, alcuni cittadini si sono autodenunciati su questioni ambientali e in merito era stato informato Peppino». Aiuti dalla rete/ «Tra una decina di giorni sarà attivato un sito Internet, inteso come luogo di confronto per chi voglia fare chiarezza». L’incontro/ I rappresentanti dell’Italia dei valori hanno consegnato ieri mattina una relazione al questore Rochira
TRE «PISTE INVESTIGATIVE» PER FARE LUCE SULL’OMICIDIO
Segnalati discarica Burgesi, villaggio Reale e parco eolico. Zazzera: «Bisogna rompere quel muro d’omertà che circonda la vicenda»
----------
Ugento/ Ecco gli scenari su cui lavorava il consigliere Peppino Basile
E SULLA VICENDA-DISCARICA C’E’ DA TEMPO UNA DENUNCIA
L’imprenditore Bruno Colitti l’ha presentata un anno e mezzo fa alla Guardia di finanza
----------
Le indagini
DIVERSI SPUNTI MA PER ORA NESSUN ESITO

Nuovo Quotidiano di Puglia

Tre piste e l’invito a collaborare. Nuova iniziativa del comitato che chiede maggiore impegno nella caccia all’assassino di Basile
«ROMPETE IL MURO DELLA PAURA E DITE LA VERITA’ SU PEPPINO»
----------
Contrada Burgesi/ I contenuti dell’esposto depositato in Questura, a Lecce
«RIFIUTI SOTTERRATI INVECE CHE RIMOSSI»

il Paese nuovo

Dopo tre mesi dal delitto, l’Italia dei Valori denuncia silenzi e ritardi nella conduzione dell’inchiesta giudiziaria
OMICIDIO BASILE, MATRICE POLITICA
L’on. Zazzera: “Basta con la pista passionale, s’indaghi sull’ambiente”


10 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Le battaglie di Basile. La denuncia/ Qualche giorno prima di morire, il consigliere provinciale aveva parlato con alcuni amici del problema-discarica. Le altre piste/ I rappresentanti dell’Italia dei valori hanno chiesto di indagare anche sul villaggio Reale e sul parco eolico
«SUI RIFIUTI SARA’ UNA BOMBA»
E ieri una telefonata anonima: «Siete sulla pista giusta»
----------
La replica/ Parla Fabio De Pascalis, uno dei tecnici
«RIFIUTI SEPOLTI? NON CI RISULTA»

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ Dal 2006 gli accertamenti della Finanza
BASILE STAVA INDAGANDO SUL BUSINESS DEI RIFIUTI TOSSICI


11 settembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Inquietante episodio nelle ultime ore contro il sacerdote protagonista della battaglia per sconfiggere l’omertà che copre l’omicidio Basile
AVVERTIMENTO AL PARROCO: «SMETTILA»
Due lettere e diversi volantini per intimorire don Stefano Rocca

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Parla Bruno Colitti, l’imprenditore che nel 2006 ha presentato una denuncia
«I RIFIUTI TOSSICI ANCORA LI’ BASTA SCAVARE PER TROVARLI»
Lettera minatoria al parroco, definito «sindaco ombra». Il mistero/ Il caso-Burgesi una delle battaglie di Peppino Basile

Corriere del Mezzogiorno


Il caso/ Spedite lettere minatorie a don Stefano Rocca
UGENTO, MINACCIATO IL PRETE AMICO DI BASILE. «NESSUNO MI FERMERA’»
Al sacerdote: «Pensa ai giovani invece di fare il sindaco ombra»


12 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Le battaglie di Peppino Basile. Le foto/ Gli scatti fatti dall’imprenditore Colitti in località Burgesi per dimostrare che la bonifica non sarebbe stata effettuata. La denuncia/ I rifiuti, viene spiegato nell’esposto presentato alla Finanza, sarebbero stati interrati a trenta metri di profondità
ECCO LA DISCARICA DEI VELENI
Intanto il sindaco condanna gli autori delle lettere minatorie. Il consigliere provinciale dell’Italia dei valori stava seguendo da vicino la delicata questione

Corriere del Mezzogiorno

ECCO I RIFIUTI TOSSICI DENUNCIATI DA BASILE
Ugento, l’imprenditore Colitti consegna le foto dello scempio nel sito inquinato. L’Idv: «Peppino stava indagando sul caso». L’autore degli scatti: «Sono pronto a dissotterrare quei veleni»
----------
L’intervista/ Il sindaco di An si difende ed attacca
OZZA: «BASTA GETTARE FANGO»

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Don Stefano Rocca sottolinea il clima che si respira in città: «Mi dispiace, vogliamo solo combattere il silenzio»
SINDACO E GIUNTA CONDANNANO LE LETTERE CONTRO IL PARROCO


13 settembre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Il caso Basile agita il confronto politico. « Bisogna continuare a chiedere verità e giustizia»
DEMOCRATICI IN CAMPO: «BASTA SILENZI, SERVE PARTECIPAZIONE»


14 settembre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Discarica Burgesi, i responsabili dell’azienda fanno chiarezza e replicano duramente alle accuse di Colitti
«LA SERVECO E’ UNA DITTA SERIA»
«Lavori effettuati a regola d’arte. Nulla a che fare con il caso-Basile»


27 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Il delitto Basile/ Nuove minacce al prete scomodo. Telefonata al “113”/ Una voce si è espressa in dialetto: «Stasera uccidiamo don Stefano, quello che parla troppo»
SOTTO PROTEZIONE IL PARROCO DI UGENTO
Pattuglie controllano l’abitazione, la parrocchia e i luoghi che il sacerdote è solito frequentare. Il delicato caso subito sottoposto in Prefettura al vaglio del Comitato d’ordine e la sicurezza pubblica
----------
L’intervista/ Don Stefano Rocca va avanti per la sua strada, senza mollare
«NON MI FANNO PAURA ANZI, M’INCORAGGIANO»
«Il sindaco dice che il paese è tranquillo, ma non è vero»
----------
Le indagini sull’omicidio
SI SCAVA ANCORA NELLA VITA POLITICA E IN QUELLA PERSONALE


28 settembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Sotto scorta il religioso che cerca la verità sull’omicidio del consigliere Peppino Basile
DA UNA CABINA PUBBLICA LE MINACCE A DON STEFANO
I tabulati diranno anche da dove è stata fatta la telefonata. La chiamata in cui si annunciava la sua uccisione “agganciata” dal 113 di Gallipoli
----------
Ugento/ E’ caccia agli autori dell’inquietante messaggio: «Stasera uccidiamo don Stefano, parla troppo»
LE MINACCE AL PRETE DA UNA CABINA TELEFONICA
La polizia ha chiesto i tabulati Telecom per individuare il luogo da cui proveniva la chiamata

Nuovo Quotidiano di Puglia

«DOPO BASILE, LA GENTE HA PAURA»
Parla il parroco di Ugento minacciato di morte: la vera omertà è quella del Palazzo
----------
L’omicidio di Peppino Basile/ «Uscire allo scoperto»/ Lo faccio io perché gli ugentini non riescono a trovare la forza. La minaccia/ Al “113” una voce ha avvertito la polizia: «Faremo fuori quel prete». L’indice contro il sindaco/ «Ozza non perde occasione per ridimensionare la pista politica». Le intimazioni non fermano il sacerdote per il quale Italia dei Valori ha invocato la scorta
«OMERTA’? A UGENTO E’ LA POLITICA A FAR CHIUDRE LA BOCCA ALLA GENTE»
Dure accuse da don Stefano Rocca, il parroco minacciato di morte per il suo impegno nella ricerca della verità sul delitto di giugno. Dopo le minacce di morte anche per il sacerdote sale in città la tensione sulla convivenza civile. Il sindaco Eugenio Ozza ha attribuito la morte di Basile ad una vendetta dovuta a motivi personali
----------
La lettera/ L’invito del prete inviato a tutte le famiglie: «Ce lo ha detto il Papa nella visita a Leuca: pensiamo agli altri e non rassegniamoci»
MAI COMPLICI DEL MALE DENUNCIATE SENZA PAURA
----------
L’omelia/ Monsignor Vito De Grisantis: «Basta con la paura»
E IN PIAZZA IL VESCOVO CITA IL VANGELO: «RIBELLATEVI»

Corriere del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento
BASILE, ORA INTERVIENE IL VESCOVO DE GRISANTIS


29 settembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio di Peppino Basile/ Le minacce di morte al parroco/ Il prete torna a parlare in chiesa: «Basta paura: facciamo emergere la verità»
«PREGATE PER GLI ASSASSINI E AIUTIAMOLI A PENTIRSI»
Don Stefano Rocca rivolge un invito ai fedeli durante l’omelia domenicale. Messaggi di solidarietà. «I miei ragazzi mi vogliono bene, io vado avanti». La preoccupazione dopo la telefonata al “113”: «Una ragazzata? Un modo terribile di divertirsi»
----------
Lo scontro/ La dura risposta alle accuse di omertà: «Una situazione stupida, falsa ed ipocrita»
IL SINDACO OZZA: «BASTA, ANDRO’ DAL PREFETTO QUEL PRETE OFFENDE I CITTADINI DI UGENTO»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Solidarietà al prete scomodo. «Ma non dai politici locali». E ieri mattina un’omelia dedicata all’omicidio Basile
«ASSASSINI, PENTITEVI»
Don Stefano ai fedeli: «Pregate perché cambi il loro cuore»


30 settembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio di Peppino Basile/ La diatriba/ Lo scontro tra parroco e sindaco si è amplificato dopo l’assassinio del consigliere provinciale
IL VESCOVO DI UGENTO TRA OZZA E DON STEFANO
De Grisantis interviene per smorzare le polemiche. Don Stefano Rocca: «Cari fedeli, pregate per gli assassini si Peppino Basile e per gli autori delle minacce di morte. A loro dico: Pentitevi per quello che avete fatto». Il sindaco Ozza: «Così si offende solo l’intelligenza degli ugentini. Questa situazione ha assunto contorni incredibilmente stupidi, falsi e ipocriti. Andrò dal prefetto»
----------
In paese
DAL PD LOCALE SOLIDARIETA’ AL SACERDOTE


1 ottobre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno


Il delitto Basile/ Un inatteso confronto. La mediazione/ Monsignor De Grisantis artefice di un incontro che vuole sanare la frattura apertasi dopo la fiaccolata. L’appello/ «E’ mio profondo desiderio che vengano smorzati gli accesi toni delle polemiche»
PRETE E SINDACO FACCIA A FACCIA
Il vescovo: «Completa fiducia in don Stefano e profondo rispetto per le autorità civili»

Nuovo Quotidiano di Puglia

Delitto Basile/ Mons. De Grisantis: no al silenzio sull’omicidio, sì alla legalità
IL VESCOVO: APPOGGIO A DON STEFANO
----------
L’omicidio di Peppino Basile/ La presa di posizione/ Il prelato è entrato in gioco ufficialmente per cercare di analizzare la situazione
I DUELLANTI IN CONCLAVE DAL VESCOVO
Stamattina incontro tra Monsignor De Grisantis, don Stefano e Eugenio Ozza. Il sacerdote: «E’ importante continuare a perseguitare la verità sull’assassinio del consigliere»
----------
L’appello del vescovo
«DIFENDO IL PARROCO, COMBATTE IL MALE»
----------
Ugento
DAL PREFETTO? IL SINDACO FRENA


2 ottobre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’omicidio Basile/ Serrato confronto ieri per cercare una tregua. Ma i duellanti escono da porte separate
LE VERITA’ SVELATE AL VESCOVO
Quasi 4 ore di colloquio tra monsignor De Grisantis, il sindaco di Ugento Eugenio Ozza e il parroco don Stefano Rocca

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto Basile/ Il confronto davanti a monsignor De Grisantis
BOCCHE CUCITE DOPO IL CONFRONTO DAVANTI AL VESCOVO
Ozza: «Ora pensiamo al bene del paese». Don Stefano: «Non rilascio dichiarazioni». Arrivano ed escono separatamente. Volti scuri e via di corsa. E c’è chi ipotizza importanti novità nelle indagini degli inquirenti
----------
Solidarietà al parroco minacciato
CITTADINANZA ATTIVA SI RIVOLGE A DON CIOTTI


3 ottobre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Tra due settimane vertice sulla legalità. Omicidio Basile: don Stefano continua
«INCORAGGERO’ LA GENTE A PARLARE»


5 ottobre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Costituito un comitato spontaneo
DON STEFANO NON SI TOCCA, LO PROTEGGONO QUELLI DI “IO CONTO”
«Vogliamo riappropriarci del diritto-dovere di partecipare alla vita democratica del paese»

La Repubblica

Il personaggio/ Don Stefano Rocca ha invitato i parrocchiani a parlare dopo l’assassinio del consigliere Basile
UGENTO, UN PARROCO SFIDA L’OMERTA’: «I POTENTI DIETRO QUELL’OMICIDIO»


13 ottobre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto Basile/ Alle 19 assemblea pubblica del neonato Movimento. Ugento/ Parlano i volontari, di tutte le età e di tutte le fasce sociali, che hanno dato vita alle ronde per proteggere il sacerdote
«AL FIANCO DI DON STEFANO, SENZA PAURA»
E stasera nel cinema della parrocchia il battesimo ufficiale del comitato cittadino “Io conto”


14 ottobre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Don Stefano Rocca sentito in Procura sull’omicidio di Peppino Basile
«IL KILLER POTREBBE COLPIRE»
Gia in cento aderiscono al comitato “Io conto”

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Don Stefano Rocca ascoltato ieri dal magistrato che indaga sulle minacce
IL “PRETE SCOMODO” A RAPPORTO IN PROCURA
«L’assassino di Peppino è ancora in circolazione e potrebbe colpire di nuovo». «Gli inquirenti andranno avanti ma l’omertà va combattuta. Eppure qualche pezzo grosso mi ha tolto il saluto»


15 ottobre 2008

Corriere del Mezzogiorno

Ugento
Il PARROCO E LE LETTERE SU BASILE

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Debutta “Io conto”. Don Stefano: «Allontanate la paura»
S’ALZA L’URLO DEI CENTO: «NO ALL’INDIFFERENZA, RIPRENDIAMOCI IL PAESE»


16 ottobre 2008

Corriere del Mezzogiorno


Delitto Basile
MINACCE A DON ROCCA, POTENZIATA LA VIGILANZA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Un’altra telefonata alla polizia. La solidarietà del sindaco Ozza
OMICIDIO BASILE, NUOVE MINACCE A DON STEFANO ROCCA

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Telefonata anonima l’altra sera alla polizia di Taurisano. Da Ozza «convinta solidarietà»
NUOVE MINACCE A DON STEFANO
----------
La reazione di don Rocca
«SENTO CHE META’ DELLA CITTADINA HA TIMORE DI INCONTRARMI MA NON HO PAURA E VADO AVANTI»


17 ottobre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ La solidarietà di Ozza dopo le minacce
AVVIATO IL DISGELO TRE IL SINDACO E IL “PARROCO SCOMODO”


18 ottobre 2008

La Repubblica

Il retroscena/ Svolta nel misterioso omicidio di Peppino Basile: stasera la manifestazione in piazza
CONSIGLIERE IDV UCCISO A UGENTO, PRENDE CORPO LA VENDETTA POLITICA

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Si terrà stasera nell’oratorio del parroco minacciato dalla criminalità l’incontro cui parteciperanno anche Pino Arlacchi, don Luigi Merola e Rita Borsellino
I CUSTODI DELLA LEGALITA’ DA DON STEFANO


19 ottobre 2008

La Repubblica

L’appello/ Non è possibile che nessuno si interroghi sull’omicidio Basile. La mafia non è solo spari e bombe, è anche continuità con il potere, occorre denunciare
UGENTO IN PIAZZA PER DON STEFANO. «CORO DI VOCI PER VINCERE LA PAURA»

Nuovo Quotidiano di Puglia

L’incontro di Ugento/ Tanta gente, ieri, all’oratorio per manifestare solidarietà a don Stefano Rocca. E’ intervenuto anche il sindaco
«NON CI FERMERANNO LE MINACCE DI QUELLI IMBECILLI»


20 ottobre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Omicidio Basile/ Il “prete scomodo” ha organizzato l’altra sera una manifestazione sulla legalità nel cine-teatro dell’oratorio di Ugento, alla presenza del vescovo
DON STEFANO: «NON HO PAURA»
«Chi sa qualcosa abbia il coraggio di parlare, come ha fatto con me». Pino Arlacchi: «E’ l’indifferenza il concime per far crescere la violenza»
----------
Ugento/ Omicidio Basile. La manifestazione/ In centinaia all’iniziativa organizzata dal “parroco scomodo nel cine-teatro dell’oratorio
L’APPELLO DI DON STEFANO: «CHI SA SUL DELITTO PARLI, COME NEL CONFESSIONALE»
Pino Arlacchi: «E’ l’indifferenza il concime per far crescere la violenza e la criminalità». Il sindaco: «No alle divisioni». De Mitri, del Comitato: «Un atto di coraggio per individuare i responsabili»
----------
L’atto intimidatorio/ Malviventi in azione con il rappresentante dei Comunisti italiani in consiglio comunale. «Anche io come Peppino proprietario di una Panda»
RAID NOTTURNO, UN ALTRO CONSIGLIERE NEL MIRINO
Martellate sull’auto di Angelo Minenna

Nuovo Quotidiano di Puglia


Il convegno
“EDUCHIAMO ALLA LEGALITA’”, TUTTI SOLIDALI CON DON STEFANO
----------
Ugento/ In paese torna l’incubo delle intimidazioni. Minacciato l’esponente dei Comunisti italiani
MARTELLATE CONTRO l’AUTO DI UN ALTRO CONSIGLIERE
Presa di mira la Fiat Panda di Angelo Minenna
----------
La testimonianza/ L’uomo è convinto che si sia trattato di un gesto intimidatorio e non vandalismo
«NON HO PAURA, VADO AVANTI PER LA MIA STRADA»
----------
L’impegno/ Dal 2006 ad oggi, il Pdci e il suo capogruppo hanno “inondato” il Comune di richieste
PIOGGIA DI INTERROGAZIONI PRESENTATE NEL CORSO DI SEI MESI AL SINDACO


21 ottobre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Paura e intrighi a Ugento/ La denuncia/ Nell’intervista il parroco rivela la presenza di un nuovo documento
«IN UNA LETTERA ANONIMA C’E’ LA CHIAVE DEL DELITTO»
Don Stefano Rocca destinatario di un documento scottante. I timori/ Forze dell’ordine mobilitate per garantire la legalità. I veleni/ L’intimidazione al rappresentante Pdci confermerebbe la pista politica
----------
Le indagini
KILLER IN LIBERTA’ 4 MESI DOPO
----------
Dopo l’ultimo attentato Riunito il Comitato per l’ordine pubblico: Angelo Minenna punta l’indice sulle risorse turistico-ambientali
SINDACO E CONSIGLIERE DAL PREFETTO
Il sacerdote non avrà scorta ma da ieri sera due poliziotti controllano la parrocchia

Corriere del Mezzogiorno

Delitto Basile/ Ieri vertice in prefettura
MINACCE AL CONSIGLIERE, SCATTA LA SORVEGLIANZA

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Le istituzioni alzano la guardia dopo la nuova intimidazione. Angelo Ninenna e il sindaco Eugenio Ozza convocati da Mario Tafaro. Solidarietà bipartisan
IN PREFETTURA IL CONSIGLIERE “COLPITO”
«Mai avute minacce, ma nel 2003 esplose una bomba carta davanti al partito»
----------
Ugento/ L’esperto antimafia Pino Arlacchi lancia un avvertimento che fa riflettere
«L’AGGRESSIONE A QUESTO TERRITORIO ARRIVA ANCHE DA ELEMENTI ESTERNI»
----------
Parla don Stefano
«C’E’ UN DISEGNO CONTRO CHI SI BATTE PER LA LEGALITA’»


22 ottobre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno

Il delitto di Ugento/ Sale la tensione in paese
SCRITTE CONTRO BASILE, TIRATO IN BALLO UN NIPOTE DEL SINDACO
«E’ vero, ma non è stato trovato alcun elemento che collegasse questo fatto alla morte del consigliere». Don Stefano Rocca: «Il prefetto ha attribuito all’episodio Minenna valenza politica». «Il nostro impegno per la legalità rimane come prima e più di prima»
----------
Iniziativa del Pd dopo gli ultimi omicidi
ALLARME CRIMINALITA’, PARTE UN’INTERROGAZIONE

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Paura & Intrighi/ Dopo gli ultimi episodi si torna a parlare anche delle scritte contro Peppino Basile. Tra gli autori c’era pure un nipote del sindaco
SOTTO “SCORTA” LA PARROCCHIA DI DON STEFANO
----------
L’intervista/ Parla il geometra Rizzo, responsabile del comitato “Io conto”
«LA GENTE HA PAURA, PER QUESTO NON PARLA»


23 ottobre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Angelo Minenna, vittima di un attentato, prende le distanze dalla politica del consigliere ucciso
«UN ERRORE ACCOSTARMI A BASILE»

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ I comunisti italiani sgombrano il campo dalle ipotesi
«IL COMPAGNO MINENNA COLPITO A CAUSA DELLE NOSTRE BATTAGLIE»
«Sì al Consiglio sulla legalità, no al populismo anarchico»


24 ottobre 2008

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ Carabinieri in azione
BASILE, ACQUISITI ALTRI ATTI IN COMUNE, MA OZZA S’ARRABBIA


25 ottobre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ A tutto campo le indagini sul delitto Basile. Sotto esame anche la concessione per una nuova struttura
SEQUESTRI A PALAZZO, RIFLETTORI SULLA PRATICA MOTEL


4 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Il caso di Ugento/ Ancora nel mirino il parroco scomodo
DON STEFANO, NUOVA LETTERA


5 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Un biglietto in Vescovado un altro nella sezione del Pd. Nel mirino l’attività del parroco “scomodo”
«L’ORATORIO E’ UN LUOGO DI DROGHE»
Due lettere lanciano accuse contro don Stefano
----------
Parla il sacerdote/ «Sono arrabbiato e amareggiato. Per questo ho fatto alla polizia i nomi di due persone che penso siano gli autori del gesto»
«STESSE CALUNNIE IN PIAZZA, MA LI HO DENUNCIATI»

Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ Il parroco in questura fa i nomi di due persone. «Hanno detto le falsità in piazza»
SPACCIA DROGA, FANGO SUL PRETE
Le accuse in una lettera anonima contro don Stefano Rocca. Nella missiva, recapitata al Pd e al vescovo De Grisantis, si parla di un “giro” nell’oratorio della chiesa

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Lettera anonima contro il parroco. E lui si presenta al commissariato e denuncia due persone
«DROGA NELL’ORATORIO», ATTACCO A DON STEFANO
----------
Un paese spaccato dall’omicidio Basile
TRA SOSPETTI E PAURE LA DIFFICILE RICERCA DELLA VERITA’


6 novembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Le mamme si ribellano alla lettera anonima che accusa il parroco di aver trasformato la struttura in un luogo dove si consuma droga
«GIU’ LE MANI DALL’ORATORIO»
Si mobilitano le associazioni. Sabato manifestazione di solidarietà. «Non possiamo dare credito a qualche demente che non sa cosa fare». «Questa struttura è frequentata con molto profitto da circa 300 ragazzi»


7 novembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Le lettere denigratorie respinte anche a colpi di striscioni
I PARROCCHIANI FANNO SCUDO PER DIFENDERE L’ORATORIO
Domani la serata di solidarietà contro gli attacchi «proditori». Roberto Viva: «Questa struttura è il cuore pulsante della comunità»


8 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Nuova lettera contro il parroco: «Spaccia droga»
DON STEFANO, SFILA LA SOLIDARIETA’


9 novembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Salento in piazza/ I “muti” di Ugento/ Silenziosa ma molto fragorosa la partecipazione dei parrocchiani. Risposta ai veleni/ Quaranta gruppi hanno sfilato lungo le vie del paese
MARCIANO TUTTI IN CORTEO I RAGAZZI DI DON STEFANO
«L’oratorio è la nostra casa, qui c’è gente per bene». «Hanno intimato ad alcune catechiste di boicottare la parrocchia: lo hanno fatto venendo in strada con noi»
----------
Interviene il vescovo
«LA PARROCCHIA COMBATTE LA DROGA»

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Il corteo pro oratorio. Anche la curia difende la struttura. Ma “censura” i Sud Sound System
LA CARICA DEI MILLE A FIANCO DI DON STEFANO


15 novembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Interrogazione al ministro dell’Italia dei valori per le indagini a rilento sull’omicidio Basile
MINACCE A DON STEFANO: ARRIVA DI PIETRO

Corriere del Mezzogiorno

L’omicidio Basile
L’IDV SCRIVE AD ALFANO: «INDAGINI TROPPO LENTE»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento
I DIPIETRISTI TRASCINANO IN PALAMENTO IL CASO BASILE


18 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Approvato all’unanimità un documento a sostegno della legalità, ma i contrasti non sono cancellati dal voto
IL CONSIGLIO CON DON STEFANO

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Dopo il lungo scontro, una ritrovata compattezza. Ozza: «La verità sul delitto Basile verrà a galla»
TUTTI UNITI SU LEGALITA’ E SICUREZZA, LA POLITICA RISCOPRE LA SERENITA’
Espressa solidarietà unanime al parroco don Stefano Rocca


20 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Dopo la seduta sulla legalità del Consiglio comunale, Nico Giannuzzi “convoca” una manifestazione per il 14
PROPOSTA LA MARCIA DELLA MEMORIA
A sei mesi dall’omicidio del consigliere Peppino Bacile


22 novembre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Uno scritto anonimo recapitato a don Stefano indica nomi e circostanze. Scherzo, depistaggio o verità?
LETTERA-CHOC AL PRETE: «ECCO CHI HA UCCISO PEPPINO BASILE»

Nuovo Quotidiano di Puglia


La visita/ L’onorevole inaugurerà ad Ugento il circolo intitolato a Basile
DI PIETRO TORNA NEL SALENTO


23 novembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Tiene banco la lettera choc recapitata al parroco don Stefano Rocca
QUATTRO NOMI PER IL DELITTO BASILE
Lo scritto cita anche i soprannomi degli accusati tutti del posto e accredita la tesi del movente politico-affaristico. Ma l’attendibilità delle indicazioni resta tutta da appurare. Di Pietro incoraggia il prete
----------
Il leader dell’Idv
«FIDUCIA PIENA NELLA GIUSTIZIA»
----------
Ugento/ Inaugurato il circolo intitolato al consigliere
LA VISITA DI TONINO DI PIETRO NEL RICORDO DI PEPPINO TRA APPLAUSI E COMMOZIONE

Corriere del Mezzogiorno

L’ipotesi/ Il parroco amico del consigliere dell’Idv ucciso a giugno scorso pensa che il mittente possa essere un parrocchiano
«I POLITICI DIETRO L’OMICIDIO DI PEPPINO BASILE»
La rivelazione in una dettagliata e lunga lettera anonima spedita a don Stefano. Il commando/ Esecutori materiali del terribile delitto sarebbero stati invece esponenti della malavita locale
----------
L’intervista/ Il presidente dell’Idv lancia un appello agli ex colleghi
DI PIETRO: «GIUDICI, NON DIMENTICATE, SCOPRITE SUBITO I KILLER DI UGENTO»
Contro l’omertà/ «Ugento è una piccola realtà, impossibile credere che non si riesca a individuare gli assassini del nostro amico di partito»

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ La nuova lettera spedita a don Stefano Rocca
UN TESTIMONE HA VISTO CHI HA UCCISO BASILE
«Caro don Stefano…». Il messaggio inviato indicherebbe anche i nomi di alcuni politici
----------
L’appello/ Anche il leader di Idv ha invitato i cittadini a parlare
I SOSPETTI DI DIPIETRO: «IMPOSSIBILE CHE NESSUNO SI SIA ACCORTO DI NULLA»

La Repubblica

DELITTO BASILE, C’E’ UN SUPER INDIZIATO
Ugento, lettera a don Stefano con i nomi degli assassini. Di Pietro: «Matrice politico-affaristica. Se il caso non verrà risolto, una sconfitta per la giustizia»


24 novembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Delitto Basile/ Il mistero di Ugento. La lettera a don Stefano/ Nella missiva anonima sono indicate le generalità di quattro-cinque persone che sarebbero coinvolte nell’omicidio
I NOMI DI KILLER E MANDANTI SUL TAVOLO DELLA PROCURA
E domani la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza
----------
Ugento/ Una proposta del consigliere Nico Giannuzzi (Dc) a sei mesi dall’omicidio
POLEMICHE SULLA “MARCIA DELLA MEMORIA”
L’Italia dei valori non ci sta: «Iniziativa strumentale. Dove erano alla fiaccolata?»

Nuovo Quotidiano di Puglia

«I KILLER AVEVANO PIANIFICATO TUTTO»
Delitto Basile: gli investigatori indagavano già su alcuni fatti citati nella lettera anonima
----------
Ugento/ Si indaga sulla lettera consegnata a don Stefano. Lo scritto farebbe luce sull’assassino di Basile
«DELITTO PREPARATO A TAVOLINO»


25 novembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Delitto Basile
LETTERA ANONIMA, NUOVI INTERROGATORI


29 novembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento
DELITTO BASILE: OZZA VUOLE INCONTRARE GLI INVESTIGATORI

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Critiche dal professore Pino Arlacchi, ieri a colloquio con don Stefano Rocca
«INDAGINI TROPPO A RILENTO SULL’OMICIDIO DI PEPPINO BASILE»


1 dicembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento
MARCIA DELLA MEMORIA: CRESCONO LE ADESIONI PER RICORDARE BASILE


2 dicembre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento
A CONTRADA BURGESI SI INDAGA SUI LAVORI DI BONIFICA


4 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Delitto Basile: improvvisa accelerazione sulle indagini. Il pm ha voluto interrogare ieri mattina decine di persone
DUE DONNE SOTTO TORCHIO PER ORE
Forse gli inquirenti hanno individuato una nuova pista da seguire

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Nuovo Giro di vite ieri per alcuni testimoni che potrebbero sapere molte cose
OMICIDIO BASILE, VICINI SOTTO TORCHIO
Dalla rilettura delle dichiarazioni precedenti sarebbero emerse delle lacune. Imminente la svolta?
In particolare, gli interrogatori di due donne si sono prolungati molto di più rispetto agli altri

Corriere del Mezzogiorno


Ugento: l’inchiesta sull’assassinio del consigliere provinciale
DELITTO BASILE, RIPRESI IERI GLI INTERROGATORI


5 dicembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno


Il delitto di Ugento/ Anche ieri una raffica di interrogatori in caserma
“GIALLO” BASILE, ALTRI 10 SOTTO TORCHIO
Il pm Giovanni De Palma avrebbe raccolto anche le testimonianze di alcuni commercianti
Per la pista della vita privata gli investigatori starebbero puntando l’attenzione pure su due giovani romene

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Nuovo interrogatori per una trentina di persone da parte degli inquirenti che stanno cercando di fare luce sull’omicidio del consigliere Peppino Basile. E oggi il lavoro continuerà ancora
ROTTO IL SILENZIO: «ABBIAMO SENTITO URLARE»

Corriere del Mezzogiorno


Il consigliere ucciso
OMICIDIO BASILE, 15 TESTIMONI SENTITI AD UGENTO


6 dicembre 2008


La Gazzetta del Mezzogiorno


Il delitto di Ugento/ Vertice in procura dopo la raffica di interrogatori
OMICIDIO BASILE, SI TIRANO LE SOMME
Gli inquirenti valutano gli ultimi elementi acquisiti. Restano in piedi sia la pista legata alla sfera privata che quella politica

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Tra interrogatori, omertà ed esposti anonimi, continuano le indagini sull’omicidio Basile
«HA URLATO PIU’ DI UN MINUTO»

Corriere del Mezzogiorno


Il delitto Basile
ALL’ESAME DELLA PROCURA I RACCONTI DEI TESTIMONI


8 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ L’amministrazione comunale in un manifesto avverte che non tollererà più chi mina la democrazia del paese
«DENUNCEREMO CHI SPARGE VELENO»


9 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ I Comunisti italiani e la federazione dei giovani contestano la presa di posizione di Eugenio Ozza in vista della marcia per Peppino Basile
«IL MANIFESTO DEL SINDACO ROMPE L’UNITA’»

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ L’amministrazione denuncia una campagna denigratoria ed è di nuovo polemica. A rischio la manifestazione unitaria del 15
UN MANIFESTO SUI MURI RIACCENDE LO SCONTRO SUL CASO DI PEPPINO BASILE
----------
Ugento/ Il primo cittadino: «Non accettiamo lezioni di democrazia. Questo sciacallaggio deve finire»
LO SFOGO DEL SINDACO OZZA: «VOGLIONO DELEGITTIMARCI MA SIAMO STANCHI DI SUBIRE»


10 dicembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ La polemica dopo il manifesto. Giannuzzi prova a mediare
COMITATO E AMMINISTRAZIONE DI NUOVO AI FERRI CORTI

Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Il capogruppo consiliare della Democrazia cristiana critica l’iniziativa dell’amministrazione e sulla questione interviene anche il comitato civico “Io conto” che lancia accuse al Comune
«CASO BASILE, MANIFESTO INOPPORTUNO»


12 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento/ Il Circolo dell’Italia dei valori attacca il Comune e annuncia che non parteciperà alla marcia in memoria del consigliere ucciso. Critico anche il Comitato “pro Basile”
DELITTO BASILE, CRESCE LA POLEMICA SUL MANIFESTO

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ La polemica infinita sull’omicidio del consigliere Peppino Basile
«ITALIA DEI VALORI NON PARTECIPERA’ ALLA MANIFESTAZIONE DEL COMUNE»


13 dicembre 2008

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Non si placa lo scontro tra gruppi politici dopo il manifesto dell’amministrazione
NIENTE MARCIA IN MEMORIA DI BASILE
Troppe polemiche e defezioni, rinviata la manifestazione


16 dicembre 2008

Corriere del Mezzogiorno

Parla Motta
L’OMICIDIO DI BASILE ANCORA SENZA MOVENTE

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ E’ sempre polemica sul manifesto. «I cittadini allo sbando»
MANIFESTAZIONE ANNULLATA, ANCHE IL PD VA ALL’ATTACCO
Critiche all’Amministrazione: «Ha sabotato il percorso unitario»

Nuovo Quotidiano di Puglia

Dure critiche del Pd al mancato corteo 6 mesi dopo il delitto di Ugento
IL J’ACCUSE: «IL SINDACO HA BOICOTTATO LA MARCIA»


17 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento
RIFIUTI TOSSICI, LA PROCURA DISPONE UNA PERIZIA

Corriere del Mezzogiorno


Il Salento “pattumiera”/ L’inchiesta. L’iniziativa della Procura/ I rifiuti smaltiti nella discarica. La bonifica nel 2000/ Il dossier di Legambiente. Il via libera agli scavi/ Le ruspe in azione
“SI’” AGLI SCAVI NELLA DISCARICA DEI VELENI
Ugento e caso Basile, da domani ruspe in azione per individuare i rifiuti tossici. Il caso fu anche denunciato dal consigliere provinciale dell’Idv ucciso a giugno scorso a coltellate

La Gazzetta del Mezzogiorno


Ugento/ Prevista per questa mattina la perizia in zona Burgesi
RIFIUTI TOSSICI NELLA DISCARICA? GLI ESPERTI CERCANO LA VERITA’
E il circolo “Italia dei valori” vuole essere testimone


19 dicembre 2008

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ Ieri mattina il sopralluogo in località Burgesi disposto dalla Procura dopo la denuncia
SPUNTANO RIFIUTI SPECIALI NEL SITO BONIFICATO CON TRE MILIONI DI EURO
----------
Il caso finirà all’esame del Consiglio
SULLA SCENA DEL “DELITTO” ANCHE DON STEFANO. IL SINDACO MINIMIZZA
Ozza: «Non è emerso nulla di importante»

Nuovo Quotidiano di Puglia

Ugento/ Al primo controllo trovati in discarica gomma e vetro: per ora niente rifiuti tossici
SI SCAVA A BURGESI, IL VELENO NON C’E’


20 dicembre 2008


Corriere del Mezzogiorno

Ugento/ I rifiuti tossici del caso Basile sarebbero sotterrati nell’ex discarica in zona Burgesi
MANNA: «VELENI, RICERCA INUTILE»
Legambiente contro la Procura: inutili gli scavi a campione. L’associazione si costituirebbe parte civile nel caso in cui si celebrasse un processo a carico dei responsabili dell’abbandono di Pcb nel sottosuolo

La Gazzetta del Mezzogiorno

Ugento/ L’Italia dei valori invoca decisioni nel prossimo consiglio comunale
RIFIUTI NEL SITO BONIFICATO, IL COMITATO CHIEDE RISPOSTE
L’appello/ «Bisogna accettare le responsabilità di eventuali danni all’ambiente»


22 dicembre 2008


Nuovo Quotidiano di Puglia


Ugento
VELENI NELLA CAVA, CHIESTI ALTRI CONTROLLI

Copyright Glocal Editrice